Credit Suisse: 5 certificati cash collect autocallable su azioni

5 Certificati targati Credit Suisse di tipo Cash Collect, negoziati su SeDex, con cedole semestrali condizionate, trigger di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza

di , pubblicato il
5 Certificati targati Credit Suisse di tipo Cash Collect, negoziati su SeDex, con cedole semestrali condizionate, trigger di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza
Credit Suisse, in data 06/12/2019, ha emesso 5 certificati Cash Collect autocallable su azioni. Si tratta di certificati quotati e negoziati su Sedex con scadenza a 2 anni, cedole semestrali condizionate, opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza. Ogni certificato ha inoltre un prezzo di emissione di 100€ (uguale al valore nominale).
Nel dettaglio.

Punti di forza in sintesi

  • Cedole semestrali fino ad un max. annuo che va dal 6% al 16%
  • Possibilità di ottenere il rimborso semestrale anticipato, al valore nominale, se il sottostante è pari o superiore al trigger di rimborso anticipato pari al 100% del livello iniziale
  • Trigger pagamento cedole/ barriera europea di protezione del capitale profondi fino ad un ribasso del -25% sottostante, ovvero pari al 75% dei livello iniziale

Caratteristiche

Data di valutazione finale: 06/12/2021

Fonte: pagina del sito di Credit Suisse

Meccanismo cedolare e rimborso anticipato

Ogni semestre, alle relative date di valutazione semestrali (04/06/2020, 04/12/2020, 04/06/2021 e 06/12/2021), si verificano 3 scenari:

  • se il valore del sottostante è pari o superiore al trigger per il rimborso anticipato il certificato viene rimborsato anticipatamente e l’investitore percepisce il valore nominale più una cedola calcolata in % sul valore nominale;
  • se invece il valore del sottostante è minore del suddetto trigger ma pari o superiore alla barriera del 75% dei livelli iniziali l’investitore percepisce solamente la cedola;
  • in caso contrario non viene effettuato nessun pagamento e la vita del prodotto continua.

 

Scadenza

Se non si verifica la condizione di rimborso anticipato, alla data di scadenza l’investitore percepisce il valore nominale (più l’ultima cedola) se, alla data di valutazione finale (04/12/2021) il prezzo del sottostante è pari o superiore al 75% del rispettivo valore iniziale. In caso contrario l’investitore riceve,  un importo pari alla performance negativa del sottostante (data dal valore finale in rapporto al valore iniziale del sottostante), il tutto moltiplicato per il valore nominale di 100 €.

Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.