Vaccino antinfluenzale 2016-2017: costo, per chi è gratuito, categorie a rischio ed effetti collaterali

Ecco quali sono i prezzi del vaccino antinfluenzale 2016-2017, le info su chi lo avrà gratis, le categorie a rischio nonché i suoi eventuali effetti collaterali.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco quali sono i prezzi del vaccino antinfluenzale 2016-2017,  le info su chi lo avrà gratis, le categorie a rischio nonché i suoi eventuali effetti collaterali.

La stagione i influenzale 2016-2017 è iniziata e già sono tantissimi i casi di persone che sono a letto con l’influenza. Il Ministero della Salute ricorda quindi che uno dei modi per correre ai ripari e difendersi quindi dal virus dell’influenza è il vaccino antinfluenzale. Ecco allora il costo, per chi è gratuito, le categorie a rischio e gli eventuali effetti colletarali.

Vaccino antinfluenzale 2016-2017: le info e quante volte ci si dovrà vaccinare

I vaccini si distinguono in trivalente e quadrivalente. Il primo contiene due virus di Tipo A ovvero l’H1N1 e l’H3N2 ed un virus di tipo B ed il quadrivalente, invece, da due virus di tipo A ovvero l’H1N1 e H3N2 e due virus di tipo B. Il vaccino quadrivalente è quello più indicato per gli adulti e i bimbi dai tre anni in su in quanto i virus di tipo B sono quelli più aggressivi per i giovani.

Ricordiamo che il vaccino induce lo sviluppo di anticorpi soltanto dopo due settimane dalla somministrazione e che i bambini che hanno meno di nove anni dovrebbero vaccinarsi almeno due volte. La somministrazione, quindi, dovrebbe avvenire a distanza di un mese dall’altra. Qualora i piccoli siano stati già vaccinati negli anni precedenti allora basterà una sola somministrazione. Sarebbe comunque opportuno rivolgersi ad un pediatra per le opportune verifiche. Per tutti quanti gli altri, invece, basterà una sola somministrazione.

Chi deve vaccinarsi: le categorie a rischio

Le categorie che dovrebbero vaccinarsi ovvero quelle a rischio, secondo il Ministero della Salutesono come sempre i soggetti con un’età superiore ai 65 anni, i piccoli con età superiore a sei mesi e coloro che sono affetti da patologie croniche come le malattie renali o quelle dell’apparato cardio-circolatorio. Dovrebbero vaccinarsi poi coloro che per lavoro sono a stretto contatto con gli animali, gli addetti al pubblico servizio primario, i familiari dei soggetti ad alto rischio, i medici e tutto il personale sanitario, le donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza ed infine i bambini o gli adolescenti che effettuano da lungo tempo un trattamento con acido acetilsalicilico.

Effetti collaterali vaccino influenzale

Gli effetti collaterali del vaccino antinfluenzale sono minimi e di breve durata. I sintomi solitamente sono la febbre bassa, dolori articolari e rossore o gonfiore nel punto in cui è avvenuta l’iniezione. Raramente, invece, possono manifestarsi reazioni allergiche.

Il vaccino antinfluenzale è gratuito per i bambini, gli anziani, per coloro che fanno parte delle categorie a rischio e per chi svolge particolari attività sociali. Tutti quanti gli altri, invece, pagheranno 12 euro per un vaccino trivalente e 18 euro per quello quadrivalente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Curiosità, Risparmiare