Truffe online donazioni o raccolte fondi, Ing mette in guardia

Ing mette in guardia non solo i suoi utenti ma tutti delle truffe online sulle donazioni o raccolte fondi in momento in cui la crisi umanitaria sta toccando tutti nel profondo.

di , pubblicato il
Tasso più alto con il conto Arancio Ing

La crisi umanitaria in Ucraina sta toccando tutti nel profondo e molti vorrebbero poter fare qualcosa magari facendo una donazione in denaro. Ing chiede però a tutti di fare attenzione in quanto gente senza scrupoli è in agguato anche in tali situazioni. Nelle ultime settimane, infatti, sono aumentate le truffe online mascherate da donazioni o raccolte fondi. Ecco come proteggersi.

Truffe online donazioni o raccolte fondi

Ing sta mettendo in guardia tutti su truffe online mascherate da raccolte fondi e donazioni che nell’ultimo periodo sono aumentate. Persone senza scrupoli si approfittano della generosità di chi è turbato per quello che sta succedendo in Ucraina e cerca di truffarlo. In primis mediante phishing via e-mail che è la tecnica più usata. Ma come funziona? Ebbene si viene contattati da un truffatore che si spaccia per un’associazione umanitaria chiedendo un contributo per il popolo ucraino. Ovviamente il denaro che si verserà non arriverà mai alle persone bisognose. Inoltre il rischio sarà quello di condividere con gente senza scrupoli i propri dati personali come quelli del conto o della carta di credito.

La tecnica usata non è solo quella via e-mail ma anche mediante Messanger, Whatsapp, Telegram o mediante i social.

Come difendersi dalle truffe online?

Per difendersi dalle truffe online di questo tipo o anche da quelle tipo ai danni di Esselunga che corre anch’essa su internet, whatsapp, mail, social network si deve prestare attenzione alla grammatica dei messaggi. Se ci sono errori di ortografia deve scattare immediatamente il campanello d’allarme. Bisogna inoltre prestare la massima attenzione al sito web dell’associazione che contatta e dubitare dei link e dei collegamenti presenti dentro e-mail scritte male o che sono poco chiare.

Se si vogliono effettuare donazioni, il modo più pratico è quello di recarsi direttamente sul sito dell’organizzazione umanitaria che si vuole supportare. Infine Ing chiede a tutti di diffidare anche di chi chiede donazioni su carte prepagate in quanto queste ultime sono le più utilizzate dai truffatori. Nel caso si abbiano ulteriori dubbi per fugarli si potrà chiamare il numero verde dell’associazione alla quale si vuole donare denaro.
[email protected]

Argomenti: ,