Trading online non è truffa: boom piattaforme, come verificare la sicurezza

Il trading online non è una truffa ma si devono usare due accorgimenti per verificare se la piattaforma del broker è sicura e legale

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il trading online non è una truffa ma si devono usare due accorgimenti per verificare se la piattaforma del broker è sicura e legale

Negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio boom del piattaforme per il trading online. Ad aumentare sono stati sia i broker che permettono di investire sulle opzioni binarie (trading binario) che quelli che invece consentono di giocare con i CFD. Ovviamente l’aumento dell’offerta è stato un contraccolpo dell’aumento della domanda ma, come sempre avviene quando sul mercato arriva un nuovo prodotto, sul web sono anche comparsi i primi dubbi sulla legalità e la sicurezza delle varie piattaforme di trading. Tanti traders principianti o semplicemente tanti utenti incuriositi dal mondo delle opzioni binarie e dei CFD hanno iniziato a chiedersi se il trading online fosse una truffa o meno.

 

Trading online truffa: ecco come testare la sicurezza della piattaforma

E’ per rispondere a tutti questi dubbi che forniamo una serie di consigli su come approcciarsi al mondo del trading online per non avere cattive sorprese. Il primo passo che va assolutamente compiuto riguarda la verifica della presenza di una specifica autorizzazione rilasciata al broker per operare. Per verificare se la piattaforma è autorizzata o meno è sufficiente andare a scovare sul sito del broker la stringa contenente il nome dell’autorità che ha rilasciato alla piattaforma il diritto di operare e il numero di autorizzazione. Non è assolutamente necessario che tale autorità nazionale sia la Consob visto che, per ovvi motivi fiscali, molti broker che propongono piattaforme di trading, hanno sede in paesi come Cipro.

Nel caso in cui al posto di una stringa contenente il numero di autorizzazione compaia una frase sul modello “piattaforma in attesa di autorizzazione” allora è sempre meglio puntare su un altro broker.

La presenza dell’esplicita autorizzazione è la garanzia di massima legalità della piattaforma trading. Per quello che riguarda invece la sicurezza si deve considerare il fatto che i conti con denaro reale che vengono aperti per fare trading online poggiano, per forza di cose, su carte e conti la cui proprietà resta solo ed esclusivamente in capo al traders. A massima garanzia di sicurezza, i conti attivati sulla piattaforma per fare trading online possono essere svuotati in ogni istante e, quindi, i profitti ottenuti facendo trading, possono essere sempre essere trasformati in denaro contante.

Rilascio dell’autorizzazione ad operare su uno specifico mercato e sicurezza del conto per fare trading online, sono gli elementi da tenere sotto controllo per evitare truffe in questo comparto che ha avuto il suo boom grazie ed esclusivamente ad internet (Fare trading online senza soldi è possibile: ecco come).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Investimento, Trading