All’Ikea è arrivato il Green Friday per dare nuova vita ai mobili usati, riporta e rivendi: ecco come funziona

All’Ikea è tornato il Green Friday: con esso i propri mobili usati potranno avere una nuova vita, ecco come funziona.

di , pubblicato il
Ikea abbassa il prezzo dei prodotti più richiesti.

All’Ikea è tornato il Green Friday grazie al quale i propri mobili usati potranno avere una nuova vita nel caso siano ancora in buone condizioni. Chi sta cambiando casa o semplicemente si appresta a cambiare i mobili Ikea, quindi, dovrà fare attenzione a non cestinarli in quanto con essi potrà guadagnare qualcosina.

In questo modo, non solo si avrà un portafoglio un poco più ricco, ma si aiuterà a preservare anche l’ambiente. Il riciclo, infatti, è uno stile di vita che tutti dovrebbero adottare. Di certo esso, non potrà da solo fornire delle risposte all’emergenza ambientale. Potrà, però, aiutare tutti a guardare con più attenzione a quello che si ha in casa con uno sguardo diverso. Quindi, non solo ai mobili Ikea ma anche a tanti altri oggetti che potrebbero essere riutilizzati invece di finire in discarica.

Tornando ai mobili Ikea, come funziona il Green Friday?

Chi ha dei mobili Ikea usati ancora in buono stato, potrà evitare che finiscano nella spazzatura dando loro una nuova vita. Portandoli all’Ikea, infatti, si riceverà una carta reso da spendere presso i negozi Ikea oppure online.

L’iniziativa favorirà non solo chi vende ma anche chi acquista e l’ambiente.

I clienti Ikea Family (ricordiamo che questa carta è gratuita) che effettueranno una valutazione dei propri mobili Ikea entro il 4 dicembre, avranno una supervalutazione del 50% in più. I prodotti valutati entro il periodo indicato, però, dovranno essere poi portati nei negozi Ikea entro e non oltre il 31 gennaio 2023.

Nel dettaglio, il servizio si chiama “Riporta e Rivendi” . Per quanto concerne la carta reso che verrà consegnata a chi vende i mobili Ikea, essa avrà una durata di due mesi dalla data di emissione.

Ikea ricorsa che per utilizzare il servizio, si dovranno seguire le indicazioni riportate sulla pagina ufficiale dell’Ikea e ricevere il numero di valutazione generato dal tool presente sul sito. L’azienda precisa inoltre che non accetterà troppa merce o dei prodotti usati nel passato a fini commerciali e/o business.

Quali prodotti sono ammessi?

Tutti i negozi Ikea offriranno il ritiro di armadi di specifiche dimensioni (si dovrà consultare la pagina relativa all’offerta), carrelli e buffet nonché cassettiere. Inoltre comodini, cornici, culle, basi e doghe letto, lampade da terra/tavolo, elementi a giorno, librerie/scaffali e mobili da bagno. Per questi ultimi non varranno quelli base e lavabo.

E ancora, i mobili da esterno, quelli per televisore, gli orologi da parete, i mobili e le cassettiere per l’ufficio e i paralumi. Inoltre i pensili e i mobili base, le piante artificiali, i tavolini, le scrivanie, i tavoli, gli specchi, le strutture letto per bambini, le poltrone/poggiapiedi non in tessuto e i pensili in tessuto.

Per poter essere ritirato, però, il prodotto dovrà far parte dell’assortimento Ikea. Inoltre dovrà essere uguale a come era originariamente senza che vi sia stata alcuna manomissione. Inoltre dovrà essere montato e pulito.

[email protected]

Argomenti: ,