Eni Gas e Luce: come segnalare un guasto o verificare la tipologia di contatore

Ecco come segnalare un guasto o verificare la tipologia di contatore con Eni Gas e Luce.

di , pubblicato il
Ecco come segnalare un guasto o verificare la tipologia di contatore con Eni Gas e Luce.

Può succedere che si verifichino dei guasti al contatore del gas o della luce. Prima di inviare una segnalazione, però, Eni Gas e Luce consiglia agli utenti di assicurarsi che il problema dipenda davvero dal malfunzionamento del contatore. In caso contrario, infatti, potrebbero essere addebitati dei costi di verifica.

Eni Gas e Luce: le info sul contatore

Il contatore è il dispositivo mediante il quale si rilevano i consumi del gas e della luce. Esso appartiene al distributore che è la società che si occupa di far arrivare nelle abitazioni il gas o l’elettricità. Il distributore, inoltre, si occupa anche dell’installazione, della manutenzione e degli interventi sul contatore. La richiesta dei lavori su di esso, però, deve essere richiesta dal fornitore ovvero da Eni Gas e Luce. Ricordiamo che il contatore si può trovare sia all’esterno della propria abitazione (su di un muretto, in un armadietto sul pianerottolo delle scale o in un apposito vano comune del condominio) o all’interno della propria casa (dentro un armadietto, in garage, in cantina, vicino un muro perimetrale o all’ingresso nonché sul balcone).

Qualora dovessero risultare delle anomalie o interruzioni della fornitura, Eni ricorda che la causa potrebbe essere un guasto del contatore della luce o del gas. Prima di inviare una segnalazione, però, il suggerimento è quello di assicurarsi che il problema sia proprio del contatore altrimenti potrebbero essere addebitati dei costi di verifica.

Da cosa potrebbero essere causate le anomalie del contatore

Le anomalie del contatore potrebbero essere causate da diversi fattori. Ad esempio le abitudini di consumo (come l’accensione continua di elettrodomestici) o una fattura do conguaglio. E infine l’anomalia potrebbe essere causata dalla sospensione della fornitura a causa di bollette non pagate o semplicemente per aver fatto una comunicazione di disdetta. In ogni caso Eni Gas e Luce comunica che si potrà chiamare per chiedere una verifica del funzionamento.

Contatore del gas e della luce: quando segnalare subito un guasto

Eni Gas e Luce invita gli utenti a contattare SUBITO il servizio Guasti e Dispersioni della società di distribuzione qualora si senta odore di gas.

Il numero lo si troverà nella prima pagina della bolletta oppure sull’elenco telefonico. Appena chiamato, il Pronto Intervento si recherà quanto prima sul posto.

Il contatore della luce, invece, potrebbe essere guasto quando non si accende, segnala un’anomalia sul display o quando non arriva più la corrente in casa. Prima di segnalare un guasto elettrico, Eni invita a chiamare prima un elettricista in modo tale che questi verificherà che il problema non sia sul proprio impianto elettrico. Potrebbe infatti esserci stato un corto circuito, un sovraccarico di tensione o altro. Qualora il problema non fosse uno di questi, allora si dovrà contattare il servizio di segnalazione guasti luce che si troverà nella prima pagina della bolletta.

Leggete anche: Guasti Enel: cosa controllare, numeri per segnalare un guasto e per parlare con un operatore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.