Connessione domestica: come navigare a prezzi convenienti con la fibra ottica

Con lo smart working, la TV in streaming e il gaming, la fibra ottica è diventata essenziale per garantire prestazioni veloci agli utenti

di , pubblicato il
La fibra ottica veloce serve non mai

Le nuove esigenze digitali richiedono una banda sempre più elevata, per essere in grado di gestire vari dispositivi connessi nello stesso momento e un consumo dati in costante aumento. D’altronde, attività come lo smart working, lo streaming TV in alta definizione, il gaming di ultima generazione e la domotica residenziale hanno bisogno di un supporto di rete considerevole.

La soluzione ideale, al giorno d’oggi, è ovviamente quella di avvalersi di una connessione in fibra ottica, orientandosi verso offerte in grado di offrire prestazioni elevate a prezzi competitivi, così da sfruttare tutti i vantaggi della navigazione veloce impattando il meno possibile sulle spese della famiglia.

 

Fibra ottica: da cosa dipendono le prestazioni elevate?

Rispetto ai tradizionali cavi in rame, utilizzati per le connessioni ADSL, le reti in fibra ottica usano i cavi in fibra di vetro per ottimizzare il trasferimento dei dati.

Questi ultimi, infatti, vengono veicolati attraverso segnali di luce, una condizione che permette di ottenere una velocità significativa, sfruttare una banda più ampia e ridurre fenomeni come distorsioni e interferenze. 

Con la fibra ottica si dispone quindi di una connessione più rapida, efficiente e affidabile, requisiti fondamentali per gli standard della società moderna, motivo per il quale in Italia si continua a lavorare per portare questa tecnologia su tutto il territorio nazionale.

È bene ricordare, infatti, che ancora oggi in alcune aree del paese la fibra ottica non è ancora presente, con la possibilità di usufruire della sola connessione ADSL. Nelle zone raggiunte dalla fibra è invece necessario verificare il tipo di architettura di rete disponibile nella propria area di residenza.

Attualmente è più diffusa nel paese l’architettura Fiber to the Cabinet (FTTC) in cui i cavi in fibra di vetro vanno dalla centrale fino agli armadi presenti sulla strada.

Meno presente sul territorio è invece l’architettura Fiber to the Home (FTTH), in cui è coperto dalla fibra anche l’ultimo tratto, vale a dire quello che va dall’armadio in strada all’abitazione. 

Le prestazioni migliori vengono garantite dalle reti in fibra FTTH, che possono arrivare a una velocità di 2,5 Gbps, sia in download che in upload, un servizio noto anche come ultrafibra.

 

Quanto è più veloce la fibra rispetto all’ADSL?

Per comprendere meglio quanto è veloce la fibra ottica in confronto alle vecchie reti ADSL basta considerare alcuni dati. 

Ad esempio, per scaricare un film HD da 2 GB con la fibra FTTH a 2,5 Gbps servono solo 8 secondi oppure poco più di 1 minuto con la fibra FTTC. Al contrario, con una connessione ADSL standard a 20 Mbps si superano abbondantemente gli 11 minuti.

Per scaricare delle foto HD da 1,2 GB bastano rispettivamente 5 secondi con l’ultrafibra e 47 secondi con la fibra FTTC, mentre una rete ADSL a 20 Mbps per la stessa operazione richiede quasi 8 minuti. 

È evidente, allora, come il passaggio dall’ADSL alla fibra rappresenti un’evoluzione considerevole, con un upgrade sostanziale già a partire dalle tecnologie FTTC, fino ad arrivare alle prestazioni di punta offerte dalle reti FTTH a 2,5 Gbps.

 

Le migliori soluzioni per avere internet fibra in casa a prezzi competitivi

Tra le proposte più interessanti per navigare in casa con la fibra si inseriscono le offerte di Sorgenia, con cui è possibile risparmiare beneficiando di un prezzo molto conveniente, destinato a rimanere invariato per ben 12 mesi. 

La digital energy company mette a disposizione la fibra in combinazione con la forniture di gas e luce, un’opportunità che permette di ottimizzare anche le spese legate ad altre utenze domestiche piuttosto impattanti sul budget familiare.

Con Sorgenia, compatibilmente con la disponibilità sul territorio, è possibile sfruttare i vantaggi della fibra FTTH, navigando fino a 2,5 Gbps. In alternativa, se presente sul territorio, si può optare per la tecnologia FTTC in tutte quelle aree che ancora non sono state raggiunte dall’ultrafibra.

Per conoscere le possibilità offerte dalla propria area di residenza è sufficiente procedere alla verifica della copertura, un’operazione che Sorgenia permette di effettuare direttamente online in modo molto semplice: per ricevere una panoramica della situazione è infatti sufficiente indicare via, numero civico e città.


Come sfruttare al massimo le potenzialità delle reti in fibra ottica

Attivare un servizio di connessione internet veloce in fibra ottica è senza dubbio il primo passo da compiere per avere a disposizione una rete in grado di fornire prestazioni elevate nella gestione dei vari servizi in casa. Tuttavia, per navigare veloci è anche opportuno dotarsi di dispositivi adeguati e configurare al meglio la rete internet domestica.

Non è raro usufruire di una connessione in banda ultralarga ma non riuscire a sfruttarla appieno, ad esempio perché il modem router Wi-Fi non è aggiornato, oppure a causa di un’impostazione errata dell’accesso alla rete da parte dei differenti dispositivi. Innanzitutto, è opportuno acquistare sempre un modem moderno e di qualità, dotato di tecnologie all’avanguardia in grado di supportare le prestazioni elevate delle reti in fibra.

In alcuni casi è necessario sfruttare bene tutte le bande del modem, sia quella a 2,4 GHz sia quella a 5 GHz, oppure se necessario installare dei ripetitori di segnale nelle stanze in cui la connessione non arriva in modo ottimale.

Inoltre, è importante proteggere i device con un sistema antivirus efficace, prestando attenzione ad aggiornare sempre i software del pc e degli altri apparecchi per evitare il rischio di bug, anomalie e cali delle prestazioni.

Argomenti: ,