Bancomat: ecco la mappa degli sportelli bancari chiusi

Sono molti i Bancomat che hanno chiuso nel 2020: ecco la mappa degli sportelli bancari venuti a mancare nell'ultimo anno.

di , pubblicato il
prelievi bancomat

Sono molti i Bancomat che hanno chiuso nel 2020. L’analisi del quotidiano Lastampa, infatti, comunica che in Italia la chiusura ha riguardato 831 sportelli bancari. Tali dati non sono per nulla positivi in quanto confermano l’anno nero degli Istituti Bancari. Inoltre Bankitalia comunica che le filiali delle banche sono diminuite di un 3,4% rispetto al 2019, un dato così basso non si verificava dal 1996. Sempre dall’analisi, poi, emerge che in Italia c’è una banca ogni 2.522 abitanti e che ben 2.802 comuni non possiedono un Istituto di Credito e di conseguenza nemmeno un Bancomat dove prelevare denaro.

Mappa Bancomat: le percentuali nelle regioni degli sportelli bancari

Calano sempre più gli Istituti Bancari in Italia e di conseguenza anche i Bancomat. Nel 2008 si è raggiunto il picco con 34.139 banche presenti in Italia ma sempre nello stesso anno è iniziato un lento calo. Rispetto al 2008 diminuzione è di circa 10.658 Bancomat con percentuali che variano da regione e regione e che creano disparità tra Nord e Sud Italia.
Rispetto al 2019 c’è una percentuale media nazionale del 3,4% di sportelli bancari in meno nel 2020. Ci sono però 11 regioni che presentano delle percentuali sopra tale media come la Valle d’Aosta. Quest’ultima presenta una percentuale negativa del -6,3% con una riduzione delle filiali da 79 a 74.
C’è poi la Liguria con un calo del 5,8% con un numero di filiali sceso da 677 a 638 e l’Abruzzo con un -5,7%. Gli sportelli Bancomat di tale regione sono passati da 526 a 496. Troviamo poi l’Emilia Romagna con un calo del 5,5% e la Basilicata con un -5,4%. E ancora la Sicilia con un -4,4%, il Friuli Venezia Giulia con un -4%, il Piemonte con un -3,9% e l’Umbria con un -3,7%. Infine la Sardegna con una diminuzione di filiali del 3,7% ed il Lazio con il 3,5%.

Percentuali nelle regioni

Tra le regioni meno colpite c’è la Puglia con un calo solo del 2%. In tale regione gli sportelli bancari sono scesi solo di 22 unità: si è passati da 1.077 Bancomat a 1.055. c’è poi il Trentino Alto Adige con un calo del 2,3% con una riduzione di filiali bancarie da 736 a 719 e la Lombardia con un calo del 2,4%. Tale regione, nonostante il calo, continua ad essere quella con più sportelli, esattamente 4.699.
Per quanto riguarda le filiali, le regioni del Sud Italia detengono il 57,16% del totale con 13.424 sportelli. Gli uffici, invece, sarebbero il 21,8% del totale nazionale e quindi 5.122. Con il calo in tutta Italia delle filiali bancarie, però, il pericolo è che si possano creare delle zone in cui potrebbe diventare impossibile poter accedere ai servizi bancari.

Leggi anche: Bancomat: commissioni prelievo contanti più alte e meno sportelli Atm
[email protected]

Argomenti: ,