Detrazioni lavoro dipendente, ecco quanto spetta

Una delle detrazioni fiscali di cui può fruire il contribuente, in vista della scadenza del mod 730, è la detrazione per lavoro dipendente che ha diversi importi a seconda del reddito

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Una delle detrazioni fiscali di cui può fruire il contribuente, in vista della scadenza del mod 730, è la detrazione per lavoro dipendente che ha diversi importi  a seconda del reddito

Detrazione irpef per lavoro dipendente, come fare il calcolo, gli importi e tutto quello che occorre sapere.

Detrazione Irpef lavoro dipendente

Tra le varie detrazioni fiscali previste nel nostro sistema, vi sono anche le detrazioni per lavoro dipendente. A seconda del tipo di reddito posseduto sono concesse detrazioni Irpef, ossia delle riduzioni dall’imposta lorda in misura decrescente man mano che il reddito aumenta, fino ad annullarsi alla soglia di 55.000 euro.

Detrazione lavoro dipendente

Detrazioni lavoro dipendente sono quelle detrazioni  fiscali di cui possono fruire i lavoratori dipendenti possono fruire. Esse devono essere rapportate al periodo di lavoro nell’anno e l’importo è stabilito in base al reddito percepito.

Calcolo detrazione lavoro dipendente

Il calcolo della detrazione per lavoro dipendente  avviene seguendo specifiche regole, diverse a seconda del reddito complessivo del lavoratori dipendente.

Così se il reddito arriva a 8.000 euro, la detrazione per lavoro dipendente avrà misura massima di 1.840 euro, che va rapportata al numero di giorni di lavoro dipendente. La detrazione non potrà mai essere inferiore a 690 euro se il rapporto di lavoro dipendente è a tempo indeterminato e a 1.380 euro se invece è a tempo determinato. La detrazione si calcola  così:

Calcolo detrazione per lavoro dipendente: 1840 per il Numero di giorni di lavoro/365

Se invece il reddito è compreso tra 8mila e 15.000 euro, il calcolo della detrazione per lavoro dipendente seguirà la seguente formula:

 1.338 + (502 x 15.000 -reddito complessivo)/ 7.000

Per reddito compreso tra 15.001 e 50.000 il calcolo avverrà con la seguente formula:

 1.338 X (55.000 -reddito complessivo)/ 40.000.

 

Detrazione lavoro dipendenti, gli aumenti

La detrazione per lavoro dipendente aumenta se il reddito complessivo è superiore a 23.000 ma non a 28.000 euro. Gli aumenti in particolare sono di:

– 10 euro se reddito oltre 23.000 e fino a 24.000,

– 20 euro se reddito oltre 24.000 e fino a 25.000,

-30 euro se reddito oltre 25.000 e fino a 26.000,

-40 euro  se reddito oltre 26.000 e fino a 27.700,

– 25 euro se reddito oltre 27.700 e fino a 28.000.

Detrazione lavoro dipendente: cosa cambia nella legge di stabilità 2014

Ebbene, la legge di stabilità 2014 ha previsto degli sconti Irpef, o meglio maggiori detrazioni Irpef per lavoro dipendente a chi si colloca nella fascia di reddito fino a 26mila euro. In particolare si avrà ora:

– detrazione Irpef lavoro dipendente fino a 172 euro per chi dichiara fino a 15mila euro l’anno;

– detrazione Irpef lavoro dipendente fino a 130 euro per chi dichiara da 16mila fino a 26mila euro;

– nessuno sconto Irpef sopra i 55mila euro.

Si rinvia al nostro articolo  Detrazione lavoro dipendente, più sconti Irpef per redditi bassi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni, Detrazioni lavoro dipendente

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.