Canone Rai dal 2019, i redditi bassi saranno esenti?

Canone Rai, cosa cambia per il 2019, chi deve pagarlo e chi no, tutti i casi possibili considerando anche i redditi bassi o nulli.

di Angelina Tortora, pubblicato il
truffa canone rai

Canone Rai cosa cambia nel 2019? E’ la domanda che ci viene chiesto molto spesso e in molti ci chiedono se con i redditi bassi è possibile essere esonerati. In quest’articolo esamineremo la normativa vigenti e le novità del 2019.

Chi è tenuto al pagamento del canone TV?

Il pagamento del canone è dovuto da chiunque detiene un apparecchio TV. Sulla questione dell’ apparecchio televisio si intende un apparecchio in grado di decodificare e visualizzare il segnale terrestre o satellitare.  Il canone è dovuto una sola volta, indipendentemente dal numero di abitazioni in cui sono presenti apparecchi tv.

Esonero Canone Rai

Sono esonerati dal canone RAI i cittadini che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 8.000 euro, il limite di reddito è passato da 6.713,98 a 8.000 (si fa riferimento ai redditi dichiarati all’anno precedente).

Sono inclusi nei redditi gli interessi maturati su depositi bancari, postali e titoli di stato, così come i redditi esenti da Irpef e il reddito dell’abitazione principale e le relative pertinenze.

Attenzione, la soglia riguarda la somma dei redditi del contribuente over 75 e del coniuge convivente. Inoltre, non possono esserci altri soggetti conviventi titolari di reddito diversi dal coniuge, appunto.

Si ricorda che l’esenzione del canone, è solo per gli over 75 enni, può essere richiesta solo per la TV nell’abitazione di residenza.

Reddito preso in considerazione per l’esenzione del canone RAI

Sono inclusi nel reddito imponibile per l’esenzione:

  • il reddito indicato nel modello CUD;
  • i redditi soggetti ad imposta sostitutiva o ritenuta a titolo di imposta, quali, ad esempio, gli interessi maturati su depositi bancari, postali, BOT, CCT e altri titoli di Stato, nonché i proventi di quote di investimenti;
  • le retribuzioni corrisposte da enti o organismi internazionali, rappresentanze diplomatiche e consolari e missioni, nonché quelle corrisposte dalla Santa Sede, dagli enti gestiti direttamente da essa e dagli enti centrali della Chiesa cattolica;
  • i redditi di fonte estera non tassati in Italia.

Redditi esclusi

  • i redditi esenti da Irpef (ad esempio pensioni di guerra, rendite INAIL, pensioni erogate ad invalidi civili);
  • il reddito dell’abitazione principale e relative pertinenze;
  • i trattamenti di fine rapporto e relative anticipazioni;
  • altri redditi assoggettati a tassazione separata.

 

I quesiti dei lettori

Sopra abbiamo indicato tutta la normativa vigente, a risposta dei vari quesiti sottoposti.

1) Salve ho un reddito annuale di 6.500,00 devo pagare canone rai? Se non devo pagare che cosa devo fare ? Grazie

2) Buonasera, per l’esenzione del canone rai si deve far fede all’attestazione isee o al CUD? Ci sono vari link discordanti tra loro. Grazie per l’informazione.

3) Salve, per quanto riguarda il pagamento del canone per poter usufruire dell’esenzione che bisogna fare? La mia situazione è la seguente: ho la residenza in una casa con contratto di energia elettrica, senza nessun tipo di reddito, non abito in questa casa, vivo con i mie genitori in un’altra abitazione, la casa mi è stata data a titolo di eredità e si usa per brevi periodi l’anno con la mia famiglia tutte le spese le pagano i miei, è possibile avere l’esenzione del canone rai? Se fosse possibile che domanda dovrei produrre? L’invio del modulo ove possibile? Nell’attesa di una vs risposta in merito si ringrazia e si porgono cordiali saluti.
4) Salve sto pagando il canone Rai, 23 euro ogni 2 mesi, quando io so che si paga 9 euro al mese come mai questa cosa? Si può essere esenti da canone avendo un isee a zero?
5) Gentile Angelina, a seguito di un grave incidente, sono due anni che vivo vicino a casa di mio figlio, il cui padre  che vive con lui paga il canone rai – io ho
un piccolo alloggio indipendente. Solitamente vivo sola, sono separata  e residente in un piccolo paese di montagna  dove ritornerò quando  sarò in condizione  di vivere sola ho un assegno sociale di 640 euro mensili finora  il canone rai mi è sempre stato addebitato  sulla bolletta dell’enel, le chiedo con un reddito cosi basso posso chiedere l’esenzione, in questi due anni il TV,  già vecchio ha anche smesso di funzionare.
6) Gentilissima signora Tortora, i miei genitori, mio papà ha 63 anni disoccupato dal 2008, mia mamma ha 71 anni casalinga titolare di assegno sociale con ISEE di €3900, sono in affitto di case popolari. Devono pagare il canone RAI? In caso contrario cosa debbano fare per l’esenzione? La ringrazio in anticipo, e colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Fisco, Canone Rai