Canone Rai in bolletta: i sondaggi telefonici sono una truffa per spiarvi?

Potrebbe la Rai aver escogitato un nuovo modo per spiare i propri clienti e per stanare i possibili evasori?

di , pubblicato il
Potrebbe la Rai aver escogitato un nuovo modo per spiare i propri clienti e per stanare i possibili evasori?

Capita spesso di ricevere telefonate da aziende, ma ultimamente è successo a diversi contribuenti di ricevere una telefonata dal call center della Rai per la qualità dei programmi.

Nella telefonata l’operatore, in un breve sondaggio, chiede al contribuente quali sono i programmi che guarda solitamente alla sera in Tv.

Potrebbe essere benissimo un sondaggio volto a capire quali preferenze hanno gli italiani in riferimento dei programmi televisivi ma potrebbe trattarsi anche di un modo, come un altro, per capire se si possiede o meno l’apparecchio televisivo in relazione al pagamento del canone Rai in bolletta.

In questo caso, però, se l’utente che risponde al sondaggio ha inviato l’autodichiarazione per l’esenzione dal pagamento del canone Rai e risponde di aver guardato questo o quel programma cosa accade? Può succedere, se questi sondaggi telefonici sono davvero un modo per spiarci, che venga inviato un controllo formale all’abitazione del contribuente in questione per verificare la presenza o meno di un apparecchio televisivo.

Appurata la presenza dell’apparecchio il contribuente potrebbe incorrere in pesante sanzioni per l’evasione fiscale del canone Rai e per la falsa dichiarazione inviata per ottere l’esenzione.

Attenzione, quindi, alle telefonate che si ricevono.

Argomenti: ,