CANONE RAI 2016

Canone Rai 2016 defunti: a pagare sono gli eredi?

Come comportarsi per evitare il doppio addebito del canone Rai per un immobile intestato ad una persona defunta?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Come comportarsi per evitare il doppio addebito del canone Rai per un immobile intestato ad una persona defunta?

Come comportarsi se il canone Rai 2016 è intestato ad una persona deceduta? Gli eredi devono compilare il quadro B della dichiarazione sostitutiva per evitare l’addebito dell’utenza. In caso l’addebito avvenga in ogni caso, o se la dichiarazione viene presentata dopo l’addebito, è possibile chiedere il rimborso del canone addebitato ma non dovuto. Per la richiesta di rimborso, in ogni caso, bisognerà attendere il provvedimento dell’Agenzia delle entrate che deve essere ancora pubblicato.

Per un immobile dotato di apparecchio televisivo il cui proprietario sia venuto a mancare, l’erede è tenuto al pagamento del canone Rai. Ma se l’erede è già tenuto al pagamento del canone perchè intestatario di una propria utenza nell’abitazione di residenza potrà evitare il doppio addebito presentando la dichiarazione sostitutiva compilando il quadro B e indicando se stesso e il proprio codice fiscale nonostante non faccia parte della stessa famiglia anagrafica del deceduto. In questo caso l’immobile del parente defunto sarà coperta dall’imposta che l’erede già versa per l’abitazione di residenza.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

canone rai 2016

I commenti sono chiusi.