Bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Aggiornamenti

Bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Aggiornamenti su tre agevolazioni che sono attualmente in trappola, vediamo perché nel dettaglio bonus dopo bonus.

di , pubblicato il
Bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Aggiornamenti

Tra le tante agevolazioni annunciate, i bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Aggiornamenti sono d’obbligo su queste tre misure. In quanto sembrano essere sparite, in tutto e per tutto, dai radar.

Il perché è subito detto. In quanto le tre misure ai sensi di legge sono accessibili. Anche perché, con l’ultima legge di Bilancio, sono state stanziate pure le relative e corrispondenti risorse. Pur tuttavia, i bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti sono caduti nella solita trappola. Ovverosia, ad oggi, quella dell’assenza dell’emanazione dei rispettivi decreti attuativi.

Bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Aggiornamenti

Nel dettaglio, per il bonus occhiali e lenti a contatto c’è uno sconto una tantum di 50 euro. A patto di avere un ISEE sotto la soglia dei 10.000 euro. Uno sconto, per ora solo sulla carta, peraltro cumulabile con la detrazione fiscale al 19%. Per le spese sanitarie riportate nella dichiarazione dei redditi.

Pur tuttavia, il bonus occhiali e lenti a contatto è fermo in quanto manca il decreto attuativo. Con emanazione congiunta tra il ministero dell’Economia e quello della Salute.

Al pari del bonus occhiali e lenti a contatto, pure il bonus madri e padri single è rimasto impantanato. Nonostante, dal 2021 al 2023, si tratti di un aiuto importante. Ovverosia, 500 euro netti mensili a favore di nuclei monoparentali composti da genitori disoccupati o monoreddito.

Il bonus rubinetti che fine ha fatto? Non pervenuto!

Dal bonus occhiali e madri single si passa al bonus rubinetti che, allo stesso modo, è non pervenuto. Nonostante siano stati già stanziati ben 20 milioni di euro per l’anno in corso. Diventando operativo, come si spera, questo bonus, definito anche come bonus risparmio idrico, vale fino a ben 1.000 euro.

Con la finalità di risparmiare acqua sostituendo non solo i rubinetti ed i miscelatori, ma anche i doccioni e gli scarichi. Pure per questo bonus a mancare è un decreto attuativo. Ma in questo caso da parte del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Quindi, bonus occhiali, madri single e bonus rubinetti: che fine hanno fatto? Per ora esistono per legge, ma in concreto non sono accessibili.

Argomenti: