Bonus mobili 2016: cosa sapere su sostituzione caldaia e box doccia

Sostituzione della caldaia e nuovo box doccia danno diritto al bonus mobili 2016? La risposta dell'Agenzia delle Entrate con i chiarimenti in materia

di , pubblicato il
Sostituzione della caldaia e nuovo box doccia danno diritto al bonus mobili 2016? La risposta dell'Agenzia delle Entrate con i chiarimenti in materia

L’Agenzia delle Entrate ha diffuso una circolare con chiarimenti sul bonus mobili 2016 per rispondere ai quesiti dei contribuenti e degli operatori sul bonus fiscale. Le FAQ affrontate nella circolare n.3/E del 2 marzo 2016, riguardano soprattutto la sostituzione dell’impianto della caldaia e il box doccia: questi interventi danno diritto al bonus mobili del 50%? Bonus mobili 2016: detrazione extra per le coppie under 35 anni

Sostituzione caldaia e bonus mobili: cosa sapere

L’intervento di sostituzione della caldaia dà diritto al bonus arredi perché, essendo mirato all’ottimizzazione dell’impianto di riscaldamento rientra nella manutenzione straordinaria, a patto che si riscontrino risparmi energetici rispetto alla situazione preesistente.

 

Trasformare la vaca in doccia rientra nel bonus mobili?

Un altro intervento molto di moda nell’arredamento moderno è quello della trasformazione della vasca in box doccia con sportello apribile. L’Agenzia delle Entrate ha però precisato che questi interventi non danno diritto alla detrazione fiscale perché rientrano negli interventi di manutenzione ordinaria. Diverso è il discorso se si procede con interventi più drastici, come il rifacimento integrale degli impianti idraulici del bagno o altre soluzioni che comportino la sostituzione dei sanitari.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,