Bonus facciate 2020: la detrazione del 90% spetterà solo ai condomini?

In occasione dell’assemblea annuale di Assoimmobiliare, il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, propone il Bonus facciate anche per gli alberghi.

di , pubblicato il
In occasione dell’assemblea annuale di Assoimmobiliare, il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, propone il Bonus facciate anche per gli alberghi.

Nella bozza delle Legge di bilancio 2020 entra finalmente il tanto atteso “Bonus facciate”. L’incentivo si sostanzia in una detrazione fiscale del 90% su interventi di restauro e di recupero delle facciate degli edifici.

In futuro, secondo una recente dichiarazione del Ministro Franceschini, il bonus potrà essere utilizzato anche per ristrutturazioni di alberghi e di immobili pubblici di proprietà dello Stato e dei Comuni.

Bonus Facciate 2020: chi può fare domanda

Il provvedimento, tanto caro al Pd e, in particolare, al Ministro per i beni e le attività culturali, Dario Franceschini, intende perseguire l’obiettivo di incentivare interventi edilizi al fine di un abbellimento di città e piccoli paesi.

Il bonus facciate è contenuto nell’articolo 25 del DDl di Bilancio. Esso prevede, per l’appunto, una detrazione del 90% di tutte le spese documentate, effettuate a partire dal primo gennaio 2020, relative agli interventi edilizi di recupero e restauro delle facciate degli edifici.

La detrazione non avrà limiti di spesa ed è valida anche per la manutenzione ordinaria come, ad esempio, una semplice tinteggiatura dell’immobile.

In ogni caso, bisognerà attendere il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che ne possa delimitare il perimetro d’azione.

Allo studio una nuova proposta per estendere il bonus anche agli alberghi

Il bonus facciate 2020 potrà essere esteso agli alberghi. Questo è quanto dichiarato dal Ministro per i beni e le attività culturali, Dario Franceschini, in un recente intervento all’assemblea Annuale di Assoimmobiliare.

Il beneficio del bonus facciate potrebbe non limitarsi alle sole case o ai soli condomini, dichiara Franceschini: “In Parlamento si sta ragionando in queste ore sulla possibilità di estendere il bonus facciate anche agli alberghi” e, inoltre, “per il futuro c’è bisogno di pensare anche agli immobili pubblici, dello Stato o dei comuni”, in questo modo si potranno “attrarre investitori, anche stranieri, nel mercato immobiliare residenziale, non solo a destinazione commerciale. Questo è un grande tema da portare avanti insieme”.

Leggi anche: “Bonus facciata: per quali lavori e in quanti anni sarà possibile recuperare la spesa in detrazione” e “Bonus affitto 2020. A chi spetterà la nuova agevolazione?”.

Argomenti: , ,