Bonus box e posto auto, lavori di realizzazione gratis con la cessione

Fra i tanti bonus, è riconosciuta anche una detrazione del 50% per l’acquisto o la realizzazione di un box auto pertinenziale.

di , pubblicato il
Detrazione box auto pertinenziale: si apre allo sconto in fattura o cessione del credito

Ultimi ritocchi alla Legge di Bilancio 2022. Nell’ultima bozza spunta anche un’importante modifica relativa agli incentivi edilizi. Dal prossimo anno, la cessione del credito d’imposta sarà valida anche per l’acquisto o la realizzazione di un box auto pertinenziale. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Acquisto o la realizzazione di un box auto pertinenziale, sarà valida anche la cessione del credito

Fra i tanti bonus edilizi presenti nel nostro ordinamento, è riconosciuto una detrazione pari al 50% anche per l’acquisto o la realizzazione di un box auto pertinenziale.

La detrazione è applicabile su un limite massimo di spesa di 96 mila euro (per ciascun immobile), da utilizzare in 10 quote annuali di pari importo da riportare in dichiarazione dei redditi (Modello 730 o Modello Redditi Persone Fisiche).

Possono beneficiare della detrazione i contribuenti, residenti e non residenti, che acquistano da impresa costruttrice (anche cooperativa edilizia) box o posti auto pertinenziali ad un immobile destinato ad uso abitativo. In questo caso la detrazione si applica con riferimento alle sole spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del box auto pertinenziale.

Lo sgravio fiscale spetta anche per la costruzione (ex novo) di un box pertinenziale a servizio della propria abitazione.

Nell’ultima bozza della Legge di Bilancio 2022 è stata inserita anche la possibilità, finora preclusa, di fruire della detrazione tramite l’istituto della cessione del credito d’imposta.

Ad ogni modo, per avere certezze relativamente a questa novità bisognerà attendere l’approvazione del testo definitivo della legge di bilancio 2022.

 

Articoli correlati

Argomenti: , ,