Quando riaprono palestre e piscine? L’ultima speranza dopo Pasqua

Quando riaprono le palestre e le piscine e perché si parla del 7 aprile.

di , pubblicato il
Certificato vaccinale palestre

Quando riaprianno palestre e piscine? Nei giorni scorsi si era parlato della possibilità di riaprire cinema e teatri da fine marzo con ingressi contingentati, distanza di sicurezza, limite alla vendita dei biglietti, obbligo di indossare la mascherina e promozione della vendita online dei ticket.

Al momento, con le varianti che continuano a correre, è ancora in dubbio se davvero a fine mese si potrà pensare alla riapertura dei cinema o delle sale. Una sorte che tocca anche alle palestre e alle piscine, ormai chiuse da mesi.

La data del 7 aprile cruciale

Da fine ottobre ormai le palestre e le piscine sono ferme ma il 7 aprile si è ipotizzata una riapertura, o quanto meno è ciò che avrebbe chiesto Matteo Salvini in un’intervista a Libero Quotidiano, in cui ha sottolineato che il 7 aprile è la giornata mondiale della Salute e sarebbe una data perfetta per iniziare a pensare alle riaperture.

Il settore ha subito danni gravissimi, un settore che impiega un milione di persone che ad oggi sono in bilico e si ritrovano a far fronte a costi ingenti nonostante le chiusure. Molte rischiano anche di non riaprire più a causa delle gravi perdite economiche, si parla di 6 miliardi, per 180mila imprese legate a centri sportivi, piscine, fitness, palestre che impiegano 700mila lavoratori dipendenti e 280mila professionisti.

Se ne riparlerà dopo Pasqua

E se Salvini spera nella riapertura, al momento non c’è niente che faccia presupporre ciò. L’unica speranza potrebbe essere rappresentata dall’autorizzazione per lezioni individuali, considerando che per i cittadini è sempre permesso effettuare attività motoria all’aperto individualmente. Al momento le palestre e le piscine sono chiuse anche in zona bianca, così come centri natatori, centri benessere, centri termali almeno fino al 6 aprile.

Solo dopo questa data, data in cui scadrà il Dpcm entrato in vigore il 6 marzo, si potrà parlare di possibili riaperture tenendo in considerazione anche i contagi. La stessa sorte per i teatri e i cinema, che al momento sperano di poter ripartire con regole severe a fine marzo. Tutto dipenderà dalla situazione contagi dei prossimi giorni.

Vedi anche: Riaperture cinema, palestre e ristoranti di sera: ancora dubbi nel nuovo Dpcm

[email protected]

Argomenti: , ,