Il biodegradabile mette al bando anche i cotton fioc: ecco quando ci sarà l’addio

A breve stop anche ai cotton fioc in plastica, dopo i sacchetti a pagamento per frutta e verdura anche i bastoncini colorati diventano biodegradabili.

di , pubblicato il
A breve stop anche ai cotton fioc in plastica, dopo i sacchetti a pagamento per frutta e verdura anche i bastoncini colorati diventano biodegradabili.

Dopo i sacchetti a pagamento biodegradabili sarà la volta dei cotton fioc, anch’essi diventeranno bio e quelli che utilizziamo oggi in plastica saranno dunque vietati. Niente paura il cambiamento radicale avverrà solo dal 2019 e quindi per almeno un altro anno potremo continuare ad utilizzare i bastoncini colorati per pulire le orecchie.

Dopo i sacchetti anche i cotton fioc diventano bio

La decisione di sospendere la vendita dei cotton fioc di plastica per sostituirli con quelli biodegradabili, arriva da un emendamento alla manovra approvato dalla Camera. Si tratta di una sorta di guerra alla plastica molto ben accolto dal ministero dell’Ambiente Gian Luca Galletti. Dal 2019 quelli che utilizziamo adesso saranno sostituiti da cotton fioc che non creano problemi all’ambiente, saranno appunto biodegradabili e in questo modo si cercherà di ovviare al problema dello smaltimento sbagliato delle plastiche, un problema che impatta negativamente sulla biodiversità e l’acqua. Basti pensare che i cotton fioc in plastica rappresentano il rifiuto inquinante più presente nei nostri mari, lungo 18 chilometri di costa.

Cotton fioc bio, buste di plastica e cosmetici: cosa cambia con le nuove leggi

Divieto anche per cosmetici contenenti microplastiche

Dal prossimo anno, insomma, sarà vietata la vendita dei cotton fioc in plastica e nei negozi e supermercati troveremo solo quelli biodegradabili. Non si sa ancora nulla sul prezzo se varierà o meno mentre è certo che il divieto riguarderà anche tutti quei prodotti cosmetici da risciacquo ad azione esfoliante o detergente contenenti microplastiche i quali saranno vietati dal 2020. In soldoni non sarà più possibile acquistare e vendere creme, detergenti per il viso, cosmetici, dentifricio e via dicendo contenenti microplastiche. Dal prossimo anno, quando prenderà il via la nuova normativa, il divieto di vendita dei bastoncini per le orecchie sarà accompagnato da un finanziamento di 250mila euro per una campagna pubblicitaria ad hoc creata per sensibilizzare sul tema ambientale e sul corretto uso dello smaltimento della plastica.

Regole che si troveranno anche nelle etichette con tutte le informazioni sui divieti.

Leggi anche: Sacchetti frutta e verdura a pagamento: quanto costano per le famiglie italiane?

Argomenti: