Martedì 23 Settembre 2014 , Ore 10:19
 
 

Liquidazione TFR sopra i 10mila euro. Occhio ai debiti con Equitalia

Liquidazione TFR a carico del Fondo di solidarietà sopra i 10mila euro possibile dopo aver verificato eventuale pendenze fiscali con Equitalia

Liquidazione TFR a carico direttamente del Fondo di tesoreria. E’ questo in sostanza l’oggetto di un articolato messaggio che l’Inps ha approvato recentemente e che fornisce chiarimenti in merito alla liquidazione TFR.

Liquidazione FTR: il messaggio Inps

Nel messaggio in oggetto, l’Istituto ricorda in primo luogo la Finanziaria 2007  ha istituito il “Fondo per l’erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato del trattamento di fine rapporto”, gestito  dall’Inps per conto dello Stato. Ora, sempre l’Istituto guidato da Mastrapasqua, ha avuto modo di ricordare l’introduzione della nuova procedura di liquidazione diretta del trattamento di fine rapporto dal Fondo di tesoreria.

Liquidazione TFR. Richiesta telematica

Il pagamento del TFR deve avvenire in modo diretto ai lavoratori, e all’uopo sono stati riuniti in un’unica istanza telematizzata, la richiesta, finora cartacea di liquidazione TFR. Le aziende possono accedere alla compilazione delle domande telematizzate di erogazione del trattamento di fine rapporto a carico del Fondo di solidarietà, attraverso due canali:  invio file telematico XML ovvero accesso via Internet attraverso il sito dell’Inps,  alla sezione “Servizi on line – Per tipologia di utente” “Aziende, consulenti e professionisti – Domanda Fondo Tesoreria”.

Accantonamento TFR sul Fondo di Tesoreria

È obbligo dei datori di lavoro accantonare un contributo al Fondo di tesoreria che verrà poi liquidato come trattamento di fine rapporto. Di conseguenza nel liquidare il TFR dal Fondo di Tesoreria è necessario individuare il contributo versato a tale titolo, accertare l’integrità dello stesso,  valutare le eventuali azioni di recupero e garantire l’automaticità della prestazione al lavoratore. In caso di pagamento diretto del TFR, dal Fondo di Tesoreria, la quantificazione di quello da erogare, indicata nell’istanza di liquidazione, va sempre verificata confrontando tale dato con quello riportato nell’archivio EMens/UniEmens attraverso la procedura “Verifiche FondINPS – Fondo Tesoreria” disponibile in INTRANET nella sezione Soggetto Contribuente

Tassazione TFR

L’Inps ricorda anche in merito alla corretta tassazione del TFR da erogare dal Fondo di Tesoreria, che risulta necessario che nell’istanza di pagamento diretto al lavoratore siano precisi valori come la rivalutazione monetaria maturata, il reddito di riferimento e l’aliquota Irpef applicabile al reddito di riferimento. In ogni caso la tassazione non è definitiva in quanto l’imposta è ricalcolata dagli Uffici Finanziari.

Pagamento TFR: sopra i 10mila occhio alle inadempienze

Da ultimo l’Inps ricorda che se l’importo del trattamento di fine rapporto superi i 10mila euro, per la liquidazione TFR è necessaria la verifica di eventuali indebiti del lavoratore derivanti da inadempienze nei confronti di Equitalia ed il conseguente nulla osta da parte dello stesso ente di riscossione.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti anche:

Tfr più leggero con la legge di stabilità 2013

 

 

0 Commenti
 

Commenti