Xor Titanium, il telefonino vintage che costa ben 3300 euro

Uno smartphone poco smart ma dal prezzo impossibile.

di , pubblicato il
Uno smartphone poco smart ma dal prezzo impossibile.

Eccolo il cellulare che nessuno stava aspettando, se non quei pochissimi ricchi che vogliono sentirsi molto ma molto speciali. Arriva Titanium, il nuovo telefonino di Xor che, dopo Vertu, ci riprova.

Titanium, telefono esclusivo

L’esclusività è in effetti l’unico motivo di attrazione di questo device. Costa infatti ben 3000 sterline, ovvero 3300 euro, e in cambio offre praticamente un prodotto estremamente vintage che sfrutta la connessione 2G e 3G, per dare funzionalità che sono davvero poco smart. Abbiamo infatti SMS, chiamate e poco altro. L’unica funzione davvero da smartphone che sostanzialmente possiamo trovare su questo device è un sensore che misura la qualità dell’aria.

L’interfaccia è basata su Linux, è dotato inoltre della ricarica senza fili, e dura davvero tanto, ben 5 giorni, del resto non avendo un display da smartphone, ma quello piccolo in stile vecchio Nokia, è più che comprensibile. Offre invece interessanti funzioni esclusive nei servizi, ovvero la cancellazione dei rumori di fondo durante le chiamate, un sistema di crittografia esclusivo e suoneria personalizzata quando si chatta con altri Xor.

L’azienda ci aveva già provato con Vertu, ora ci riprova con Titanium. Il design è un chassis in titanio, con piccolo schermo e una tastiera con pulsanti metallici minimalisti. Insomma, l’essenziale da pagare col sangue. Ricordiamo il prezzo di 3000 sterline, l’arrivo era previsto per fine anno, ma causa Covid è slittato alla primavera del 2021.

Potrebbe interessarti anche WhatsApp, nasce la chat per salvare i malati di Coronavirus

Argomenti: