WWDC 2015: OS X El Capitan in breve

OS X El Capitan porterà un miglioramento delle performance e della user experience. Ecco le principali novità in merito discusse durante la WWDC 2015.

di Daniele Sforza, pubblicato il
OS X El Capitan porterà un miglioramento delle performance e della user experience. Ecco le principali novità in merito discusse durante la WWDC 2015.

Da OS X Yosemite a OS X El Capitan: il nuovo sistema operativo per Mac è l’altro atteso protagonista del WWDC 2015 di Apple tenutosi a San Francisco e a presentarlo il pupillo di Steve Jobs, Craig Federighi. Le principali novità di OS X El Capitan vertono nella direzione dell’ottimizzazione dell’esperienza utente e nel miglioramento delle performance, ovviamente in aggiunta all’implementazione di nuove funzioni che rendono OS X El Capitan parecchio interessante sotto molteplici punti di vista. Andiamo a scoprire nel dettaglio le principali novità di OS X El Capitan.  

Safari

Safari è stato ottimizzato allo scopo di farlo avvicinare per qualità e funzionalità ai principali browser concorrenti. Le modifiche hanno riguardato le schede, personalizzabili e posizionabili a proprio piacimento per agevolare la navigazione sui siti preferiti. Inoltre, così come già avviene per Chrome, nell’eventualità vi siano diverse schede aperte, sarà possibile riconoscere da quale di queste proviene l’audio, utilissima feature nel caso si voglia continuare a navigare in silenzio o, al contrario, cliccare sulla scheda da dove proviene il file multimediale dimezzando i tempi della ricerca.  

Mail

L’ottimizzazione ha riguardato anche l’app Mail, soprattutto per ciò che concerne la gestione dei messaggi, attraverso una serie di controlli più rapidi e pratici che ci consentano di scrivere un messaggio o eliminare quelli letti o quelli indesiderati con un semplice swipe a due dita. Inoltre la Mail potrà suddividersi anche in più schede, come avviene già per il browser, facilitando la composizione di più messaggi a diversi destinatari o un utilizzo multitasking della Mail. Nel complesso, quindi, la gestione della casella di posta risulta essere molto più a misura di utente.  

Ricerca e assistenza

Ricerche più intuitive e veloci grazie a un più ferrato miglioramento del linguaggio software, capace di comprendere le domande dell’uomo, anche quelle un pochino più complesse. Tutto ciò si può notare soprattutto su Spotlight, come per iOS 9, ma anche su Mail, per facilitare la gestione dei contatti e su Finder. Per gli utenti significa più rapidità nella ricerca e più precisione nelle risposte da parte del sistema operativo, che diventa molto più moderno e intelligente a tutti gli effetti.  

Gestione delle finestre

Altra novità che farà felici chi utilizza il Mac soprattutto per lavoro o per migliorare la propria produttività: grazie a un sistema più agevolato di gestione delle finestre, infatti, sarà possibile attraverso un semplice swipe con tre dita rivolto verso l’alto modificare e personalizzare in base alle proprie esigenze lo schermo, gestendo le finestre in modo più pratico per l’utilizzatore finale. Tutto ciò si traduce nella possibilità di lavorare su più finestre e suddividere lo schermo in più zone di lavoro, migliorando così il processo produttivo e non lasciando nulla al caso.  

Velocità e potenza

OS X El Capitan aumenta le performance del Mac garantendo prestazioni più veloci e nel complesso potenziando diversi aspetti, come ad esempio i contenuti grafici, il cui render è migliorato più del 40% rispetto all’OS precedente. Anche il lancio delle applicazioni avviene molto più velocemente, anche e soprattutto quando vi sono app già aperte e viene così facilitato il passaggio da un programma all’altro. Da questo punto di vista la grande novità si chiama Metal, che migliora le performance senza appesantire il processore e che sarà utilizzato inizialmente dagli applicativi della suite Adobe Creative Cloud. Oltre a un utilizzo più efficiente dei software, Metal è in grado di distinguere motore grafico e CPU, ripartendo le performance adeguatamente e sfruttando al meglio le potenzialità grafiche di un gioco oppure di un programma stesso.  

Disponibilità

Da oggi OS X El Capitan è disponibile in versione beta per gli sviluppatori, mentre dal mese di luglio sarà rilasciata una nuova versione che correggerà le eventuali anomalie della prima. OS X El Capitan sarà disponibile gratuitamente per il prossimo autunno e sarà supportato dagli iMac dal 2007 in poi e dai MacBook Air prodotti dalla fine del 2008, dai Mac Mini e dai Mac Pro dal 2009 in poi, dai MacBook Pro del 2007 e successivi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: WWDC 2015

Leave a Reply