Windows 10 November 2019 Update, rimosse alcune funzioni dal sistema

Il nuovo aggiornamento è considerato un upgrade funzionale minore, ma non mancano le novità.

di , pubblicato il
Il nuovo aggiornamento è considerato un upgrade funzionale minore, ma non mancano le novità.

Da qualche giorno è arrivato Windows 10 November 2019 Update. Il nuovo aggiornamento è considerato un upgrade funzionale minore, poche le novità introdotte, lo scopo è quello già che altro di migliorare alcune opzioni già presente. Anche questa volta però le novità non sono mancate.

Aggiornamento Windows 10

Rimosse alcune funzionalità ormai obsolete, così da rendere il sistema ancora più performante.

Windows ha quindi deciso di rimuovere API PNRP, il servizio cloud del protocollo PNRP, ed ha inoltre rimosso anche il Roaming delle impostazioni della barra delle applicazioni. Tale funzionalità non verrà nemmeno più sviluppata.

Inoltre, non solo rimozione, ma anche stop ad alcune funzioni che, almeno per ora, rimangono ancora nel sistema, ma che appunto non vengono più sviluppate, segno evidente che la loro fine è vicina. Si tratta delle seguenti funzioni:

Hyper-V vSwitch in LBFO, Scheda community della lingua nell’hub di feedback, Persone/persone nella shell, TFS1/TFS2 IME, Pacchetto roaming dello stato del package (PSR).

Potrebbe interessarti anche Wind Down, la funzione per chi si addormenta con lo smartphone in mano

Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.