Wind Down, la funzione per chi si addormenta con lo smartphone in mano

Una funzione per stare alla larga dallo smartphone, ma anche per non affaticarsi troppo di notte.

di , pubblicato il
Una funzione per stare alla larga dallo smartphone, ma anche per non affaticarsi troppo di notte.

Si fa sempre più largo tra gli Android la funzione Wind Down, figlia del progetto Digital Welbeing, Benessere Digitale, atta a cambiare i colori dello schermo in scala di grigi. Perfetta per chi usa lo smartphone di notte, al buio.

Wind Down, il benessere digitale

Prima sui Pixel, poi nella ROM Android per gli altri smarthphone, adesso la beta sembra fare le cose sul serio, con l’opzione Wind Down che si attiva quando lo smartphone è in ricarica notturna.

Il nuovo beta ha codice 1.0.279068912. In generale la modalità Benessere Digitale permette di scoprire quanto tempo utilizziamo lo smartphone, e aiuta coloro che lo usano troppo a “disintossicarsi”. Ebbene sì, la droga del nostro tempo spesso è proprio il diabolico apparecchio che ci portiamo dietro con tutte le sue app e social.

Con la modalità Digital Welbeing possiamo riuscire ad allontanarci un po’ ed utilizzare il dispositivo proprio lo stretto indispensabile. Tra le sue caratteristiche c’è appunto Wind Down. Google sta testando la possibilità di abilitare automaticamente la funzione Wind Down quando lo smartphone è in ricarica durante la notte.

L’effetto termina appena lo si scollega, senza quindi dover cambiare alcuna impostazione. Chi utilizza il device al buoi sotto carica prima di andare a nanna, troverà quindi davvero molto utile questa nuova funzione attivata di default e disattivata all’inizio del nuovo giorno, quando lo smartphone va staccato dalla presa. Ora quindi si attende il rilascio di una versione definitiva e stabile.

Potrebbe interessarti anche Fotografie da urlo con questi smartphone, ecco i migliori telefonini per foto

Argomenti:

I commenti sono chiusi.