WhatsApp, truffa ‘classica’ ma pericolosa: come difendersi dalla nuova minaccia

Nuova minaccia per WhatsApp: truffa in arrivo 'classica' ma molto pericolosa. Ecco come difendersi e come imparare a capire le 'minacce'.

di , pubblicato il
Nuova minaccia per WhatsApp: truffa in arrivo 'classica' ma molto pericolosa. Ecco come difendersi e come imparare a capire le 'minacce'.

WhatsApp è la chat di messaggistica istantanea maggiormente colpita dai tentativi di truffa, che, purtroppo, ancora oggi riescono a fare molteplici vittime. L’ultima di cui parliamo è stata segnalata sulla pagina ‘Una vita da social’ e rappresenta un grande classico nelle truffe di questo genere: Whatsapp risulta essere molto usata da chiunque e questo porta molte persone, un po’ sprovvedute quanto a sicurezza informatica, ad avere davvero grossi problemi. Ecco, allora, l’analisi di questa ennesima truffa, cosa si rischia e come difendersi.

Qui trovate, a proposito di sicurezza: WhatsApp è  davverosicuro? Spiare conversazioni è molto semplice, ecco come accorgersene.

Truffa WhatsApp: la più classica di tutte – non aprite quella mail

La nuova truffa WhatsApp, segnalata proprio in queste ultime ore dalla pagina ‘Una vita da social’, è in realtà la più ‘vecchia’, ma, a quanto pare, la più efficace. Ecco come funziona. Sullo smartphone arriva una mail con il seguente testo: ‘Attenzione! Il tuo account WhatsApp Messenger è scaduto. La registrazione non è stata rinnovata e scade entro 24 ore. Clicca qui’. Cosa succede se si clicca dove indicato? Il link riporta a una pagina di servizi a pagamento dove si richiede di inserire i dati della carta di credito per il rinnovo di quello che viene spacciato come un ‘abbonamento’. La truffa, a questo punto, dovrebbe essere chiara: i pirati informatici prendono possesso dei nostri dati bancari e svuotano completamente il conto corrente. Semplice e lineare, questa truffa è pericolosissima e c’è ben poco da fare se ci si è imbattuti.

Qui WhatsApp Web, come usarlo da computer, tablet e iPad partendo dai sistemi Android, iPhone e Windows Phone, poi la difesa se qualcuno spia le chat di un altro contatto da PC o con specifiche app, infine, la procedura su come cancellare un messaggio dopo averlo inviato.

Truffa WhatsApp: come difendersi?

Per difendersi dalle truffe WhatsApp bisogna innanzitutto riflettere su un aspetto: il servizio della chat di messaggistica più utilizzata al mondo è gratuito e non necessita di alcuna registrazione aggiuntiva, mai. Si tratta della tipologia di truffe più diffusa in assoluto e non smetteremo mai di ripoetere quanto appena detto. Una seconda precauzione fondamentale è la seguente: non aprire mai le mail chiedono i nostri dati bancari; si tratta della pratica del ‘phishing’ che, al di là di WhatsApp, miete vittime in ogni contesto: e-mail che fingono di arrivare dalla nostra banca e che, per un motivo o per un altro, ci chiede di inserire i dati. Insomma, la morale della favola è ancora più semplice: non inserire mai i propri dati bancari in nessun contesto che non sia ufficiale.

Qui, infine, WhatsApp 2017: come avere in anteprima la funzione di formattazione testo, la guida7.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , , , ,