WhatsApp, siamo rovinati, ecco le app che spiano le nostre chat – Siamo tutti a rischio

Nuovo problema privacy per WhatsApp, spuntano tre app che permettono di spiare gli utenti della chat verde. Ecco quali sono e cosa fanno.

di , pubblicato il
Nuovo problema privacy per WhatsApp, spuntano tre app che permettono di spiare gli utenti della chat verde. Ecco quali sono e cosa fanno.

Il mondo di WhatsApp va sempre più veloce e spesso corre il rischio di lasciarci indietro. Stavolta arriva una notizia che potrebbe minare seriamente la privacy degli utenti e che quindi potrebbe scoraggiare molti di loro. Rimbalza nelle ultime ore sul web la news inerente la possibilità offerta dalla app di spiare le conversazioni degli altri utenti.

Andiamo a scoprirne di più.

WhatsApp news, come spiare le altre chat

A leggere i titoloni apparsi sul web nelle ultimissime ore c’è da rimanere un attimo interdetti. C’è un trucco che permette di leggere le chat altrui di WhatsApp, ma ciò significa che anche gli altri possono leggere le nostre. Insomma, la notizia incuriosisce e spaventa allo stesso tempo. Sarà proprio così oppure si tratta del solito titolone sensazionalistico al quale orma il web ci ha abituati fino all’assuefazione? Andiamo a scoprire cosa c’è di vero questa volta.

Ebbene, il mondo dell’informatica ha spesso a che fare con lo spionaggio, ma non ci saremmo aspettati di trovarci con WhatsApp in una situazione del genere. Quel che infatti si legge sui vari siti che hanno trattato la notizia, sembra vero e proprio spionaggio fatto in casa. Le nuove spie fai da te, infatti, ora hanno a disposizione tre app che consentono loro di spiare effettivamente il contatto in questione. Ci sono, comunque, delle precauzioni da poter mettere in atto, quando si tratta di privacy, come ad esempio quella di nascondere i propri accessi o eliminare le spunte di lettura blu. Ma contro queste app c’è poco da fare.

Leggi anche: WhatsApp truffa, nuovo messaggio bufala in chat, arriva l’avvertimento della Polizia Postale

Le app che spiano WhatsApp, ecco cosa fanno

Sono tre le app a finire sul banco degli imputati nel tribunale anti-spionaggio. Purtroppo però, pare non ci sia corte capace di giustiziarle. Le app in questione sono perfettamente legali, diverso invece il discorso sull’uso che se ne può fare. La prima è WhatsAgent, la quale ci avvisa con una notifica se un contatto di nostra scelta è online. La seconda si chiama invece Mspy, tra le più apprezzate dagli utenti, sia Android che Apple (a questi ultimi è consentito di utilizzarla senza jailbreak) e ci consente di spiare i nostri contatti.

La terza app che sta minando la privacy di WhatsApp è Flexspy. Anche qui possiamo monitorare le conversazioni degli altri utenti della chat verde, il limite però di questa applicazione è che è inizialmente necessario avere in mano lo smartphone sotto indagine. Insomma, questo terzetto di app, del quale però possiamo considerare il primo sostanzialmente innocuo, viste le qualità degli altri due, rischiano di spaventare decisamente tutti gli utenti, ma scommettiamo che in molti ora saranno tanto curiosi da andare a scoprirne di più.

Leggi anche: WhatsApp e Facebook sempre più vicini, sul social arriva il bottone che ti porta alla chat verde

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , ,

I commenti sono chiusi.