WhatsApp prepara un’altra novità, modalità in stile Telegram in arrivo

Ancora una volta WhatsApp emula Telegram, ecco la nuova modalità in arrivo con il prossimo aggiornamento.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Ancora una volta WhatsApp emula Telegram, ecco la nuova modalità in arrivo con il prossimo aggiornamento.

Un nuovo aggiornamento di WhatsApp è quello che ci vuole, stavolta la popolare app di messaggistica istantanea si prepara per un’altra funzione. Più che una vera e propria funzione si tratta di una nuova modalità, reclutata direttamente dal grande rivale di sempre, Telegram. Ma di cosa si tratta?

WhatsApp come Telegram

La novità in arrivo è la modalità notturna. Anche su WhatsApp, come da tempo su Telegram, potremo quindi sfruttare questa modalità per non affaticare troppo gli occhi nelle visioni serali, quando siamo a letto al buio a smanettare con la chat. Su Telegram la modalità è attiva da tempo ed è manuale. WhatsApp invece starebbe pensando di introdurla a timer, ovvero quando le condizioni sono buie perché è realmente sera, a prescindere dalla luminosità esterna del luogo in cui ci troviamo. La nuova modalità arriverà presto sotto forma di test, sia per iOS che per Android.

Potrebbe interessarti anche: Se WhatsApp consuma troppa memoria, allora dovete seguire questi trucchetti

Ancora una volta quindi WhatsApp cerca di aggiungere gap nei confronti del rivale, e lo fa semplicemente rubandogli quelle che sono le sue funzioni da tempo. Non tutti sanno infatti che Telegram, anche se meno famoso ed utilizzato di WhatsApp, ha molto più gradimento da parte del pubblico più avvezzo al mondo tech. A tal proposito andiamo a vedere alcune delle caratteristiche e confrontiamo le due app. Per quanto riguarda la questione gruppi, WhatsApp mette a disposizione fino a 256 membri da inserire in un gruppo, mentre Telegram ne consente 200, ma è possibile creare dei supergruppi da 1000 utenti.

Il numero di emoji è sicuramente maggiore su WhatsApp, ma con Telegram si possono personalizzare. Telegram si fa preferire per la condivisione dei file multimediali, solo 16 MB per WhatsApp, addirittura 1,5 Giga per Telegram. Per l’utilizzo delle app su altri device la preferenza è soggettiva, Telegram ha un app apposita per altri dispositivi, da utilizzare indipendentemente da quella dello smartphone. Invece WhatsApp presente la versione WhatsApp Web, dipendente però da quella dello smartphone, per attivarla infatti è necessario registrare il QR Code del device. Decisamente migliore il sistema di crittografia di Telegram rispetto al rivale più popolare.

Potrebbe interessarti anche: Facebook in crisi, in Usa i giovani lo stanno abbandonando, info privacy

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Telegram, Chat