WhatsApp perde colpi e i clienti l’abbandonano, cosa sta accadendo?

Perché molti mollano WhatsApp? Piccola crisi per la popolare applicazione di messaggistica, eccone i motivi.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Perché molti mollano WhatsApp? Piccola crisi per la popolare applicazione di messaggistica, eccone i motivi.

Colpo di scena in casa WhatsApp. Dalla sua creazione l’app di messaggistica istantanea ha registrato sempre un aumento dei suoi iscritti, fino a raggiungere il miliardo di utenti. Ora però le cose stanno cambiando, secondo alcune voci di corridoio per la prima volta si registra una flessione preoccupante.

WhatsApp in calo, gli utenti lasciano l’app

Cosa sta succedendo a WhatsApp e per quale motivo molti utenti stanno lasciando l’applicazione? Il motivo sembra essere abbastanza semplice, molte persone si stanno accorgendo che la concorrenza, nella fattispecie Telegram, offre soluzioni che soddisfano maggiormente le proprie esigenze, e forse lo fanno senza troppo clamore, tanto da non attirare anche le fastidiosissime fake news che purtroppo colpiscono sempre più frequentemente WhatsApp. Pur ammettendo che il più delle volte è solo una questione di gusti, pare che attualmente Telegram goda di maggiore stima poiché offre una funzionalità che probabilmente WhatsApp non riuscirà a garantire ancora per molto, si tratta della sicurezza.

Potrebbe interessarti anche: Champions League su Facebook, il social si accaparra i diritti del triennio

Il sistema di crittografia di Telegram è decisamente superiore, tanto che pare che l’app sia utilizzatissima dai criminali del web, proprio perché difficilmente verranno scoperti dalla Polizia Postale. Sappiamo che la sicurezza online ormai è una prerogativa fondamentale, e questa è una cosa che desta non poche perplessità per coloro che utilizzano l’home banking da smartphone.

Come dicevamo, anche le le fake news giocano un ruolo fondamentale in tutto questo, poiché è proprio da queste che parte il fenomeno del phishing, sistema utilizzato dagli hacker per insidiarsi nelle nostre chat con una finta notizia, correlare ad essa un link pericoloso che salva i dati presenti nella nostra cache e inviarci quindi massiccia quantità di spam via mail e non solo. Naturalmente, questo è il lato buono del phishing, quello cattivo invece si trasforma in vero e proprio crimine e va a rubare le nostre password per azioni ancora più cattive.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp gruppi, nuovo aggiornamento permette di zittire chi volete

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat

I commenti sono chiusi.