WhatsApp Olivia, il nuovo incubo della chat supera anche Momo

Un nuovo incubo imperversa su WhatsApp, si chiama Olivia e più che spaventarvi, vuole sedurvi per poi derubarvi.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Un nuovo incubo imperversa su WhatsApp, si chiama Olivia e più che spaventarvi, vuole sedurvi per poi derubarvi.

Il nuovo incubo di WhatsApp si chiama Olivia, un nuovo personaggio che sta spaventando la chat e che nasconde un esperto gruppo di hacker che vogliono rubare i nostri dati.

WhatsApp Olivia, che significa tutto questo?

Forse non tutti ricorderanno l’incubo Momo, un fenomeno per fortuna da noi in Italia non molto famoso, all’estero pare sia stato una sorta di Blue Whale Challange, mentre da noi è arrivato come burla notturna per spaventare i più creduloni. Oliva invece è a caccia dei nostri dati sensibili, ma lo fa entrando in chat in punta di piedi. Si tratta di una generica persona che vi contatta su WhatsApp tramite una chat e che poi cerca di catturare quanti più dati sensibili all’interno del proprio smartphone o account grazie all’invio di alcuni file nelle chat.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp vs Telegram, i pro e i contro, chi vince tra le due app

I sistemi di Olivia sono subdoli e geniali allo stesso tempo, riesce infatti a catturare la vostra attenzione in molti modi. Potrebbe spaventarvi come Momo cercando di puntare su uno stile horror, oppure adescarvi con il sesso. Pare infatti che gli hacker siano particolarmente interessati alle chat dei più giovani, e un modo furbo per attirare la loro attenzione e inviando foto pornografiche tramite WhatsApp.

Una volta destata la curiosità dell’utente, scatta il link che associa a nuovi url, potenzialmente dannosi per lo smartphone, potrebbero anche installare dei veri e propri virus. Ignorare il messaggio e cancellarlo rimane la soluzione migliore. Questo nuovi fenomeno chiamato Olivia sembra essere nato in Inghilterra, ecco il comunicato della Polizia della Contea di Cheshire ha infatti affermato: “Siamo stati informati dei messaggi pericolosi inviati da WhatsApp da un numero registrato all’estero. Il mittente finge di essere un amico con un nuovo numero, ma poi manda foto pornografiche. Se i tuoi figli usano l’applicazione, ti preghiamo di chattare con loro e controllare i loro messaggi”.

Potrebbe interessarti anche: DAZN tra contenti e scontenti, la piattaforma si difende dalle critiche

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat