WhatsApp, la truffa da 1,99 euro colpisce tutti gli operatori

WhatsApp ci casca ancora, ecco il messaggio truffa che spaventa e inganna gli utenti.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
WhatsApp ci casca ancora, ecco il messaggio truffa che spaventa e inganna gli utenti.

Continua a mietere vittime WhatsApp, nonostante le etichette inoltrato, nonostante la lotta alle fake news e tutte le precauzioni che gli sviluppatori stanno cercando e mettendo a punto per risolvere il problema. Stavolta il messaggio truffa è davvero ingegnoso e colpisce indistintamente tutti gli operatori, da TIM a Vodafone, almeno secondo le segnalazioni allarmistiche del web.

Truffa WhatsApp, utenti ci cascano

Non è molto chiara a dire il vero la correlazione tra operatore telefonico e il messaggio truffa che sta circolando su WhatsApp. Che la chat sia assediata spesso da fake news è cosa nota e poco centra la compagnia che ci fornisce la linea e la connessione dati mobile. Che forse l’allarme lanciato dal web voglia alludere ad una truffa proprio ai danni delle ricariche disponibili per gli operatori? Una truffa che svuota il credito disponibile per la compagnia? Non crediamo assolutamente, pensiamo invece che si tratti della classica informazione distorta, come spesso capita sul web, e quindi escludiamo una connessione tra il messaggio e gli operatori, almeno in mancanza di ulteriori informazioni.

Potrebbe interessarti anche:  Radiazioni da smartphone, ecco la lista di device che spaventa tutti

Ma in sintesi, cosa dice questo messaggio? Di recente era parsa in chat ancora una volta la truffa di WhatsApp a pagamento, gli 89 centesimi che tempo fa si pagavano all’anno per usufruire del servizio. Oggi infatti WhatsApp è a pagamento e lo sarà per sempre, almeno queste sono le informazioni che ci arrivano dai diretti interessati. Gli imbroglioni però ci provano ancora, ora il nuovo messaggio invita gli iscritti a pagare una tantum per evitare l’onere di pagare la tariffa annuale. Si tratta di 1,99 euro da versare indicando anche i propri dati al link correlato nel messaggio truffa.

Insomma, una bufala bella e buona, ma purtroppo c’è come al solito chi ci è cascato con tutte le scarpe. Il rischio infatti non è quello di versare realmente il soldini e perdere l’irrisoria cifra di 1,99 euro, ma quella di cliccare sul link e in tal guisa fornire i propri dati salvati nel telefonino a questa sorta di malware. Siamo quindi nel classico fenomeno di phishing, problematica alla quale proprio non si riesce a mettere un freno. Non resta agli utenti che stare molto attenti.

Potrebbe interessarti anche: Viaggi e vacanze, le migliori app da installare sul proprio smartphone questa estate

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat

I commenti sono chiusi.