WhatsApp: la feature degli stati colorati diventa una nuova truffa – come difendersi

La feature davvero in arrivo degli stati colorati stile Facebook su WhatsApp diventa la nuova pericolosa truffa: ecco tutte le info e come difendersi.

di , pubblicato il
La feature davvero in arrivo degli stati colorati stile Facebook su WhatsApp diventa la nuova pericolosa truffa: ecco tutte le info e come difendersi.

Si tratta davvero di una truffa WhatsApp ben congegnata: proprio quando è in fase di roll-out la nuova funzione che permette di inserire stati colorati come su Facebook, ecco che anche gli hacker si sono attivati con un tentativo di phishing che sembra cogliere la palla al balzo. Molti utenti hanno segnalato il seguente messaggio: “Ciao, hai già visto?… Ora puoi chattare con i tuoi amici su WhatsApp con i testi colorati. Io ho già attivato”. Ovviamente, insieme al messaggio, arriva anche l’invito a cliccare o fare tap su un link ed è lì che si annida la pericolosità. La nuova truffa sulla chat di messaggistica istantanea è stata segnalata sulla pagina Facebook della Polizia di Stato.

Ecco tutte le info e come difendersi.

Qui, le guide – WhatsApp come leggere i messaggi senza risultare onlinecome assistente virtuale e motore di ricerca e anche la guida su come nascondere la nostra presenza online e le notifiche di lettura messaggi; poi come spiare un altro da PC con la versione Web e alcune app e ancora come cancellare un messaggio dopo averlo inviato.

In cosa consiste la nuova truffa WhatsApp

Una truffa WhatsApp davvero ‘diabolica’. Non solo sfrutta una funzionalità davvero in arrivo, ma si presenta particolarmente credibile. Se si fa click sul link che viene presentato, infatti, si viene re-indirizzati a un sito che appare davvero molto ‘credibile’ all’interno del quale si riceve l’invito a inserire i propri dati sensibili e a scaricare file e applicazioni che si rivelano essere spyware, capaci di spiare appunto il nostro smartphone e ‘rubare’ i dati (ad esempio) del conto corrente o della carta di credito. Inoltre, la truffa WhatsApp si alimenta da sola e diviene virale proprio grazie agli utenti stessi che ci cascano: infatti, si chiede di condividere il messaggio a 15 contatti, dunque potrebbe arrivare anche da persone che conosciamo e di cui ci fidiamo.

Ancora – WhatsApp Web, come usarlo da computer, tablet e iPad partendo dai sistemi Android, iPhone e Windows Phone; e infine lo strano caso di WhatsApp Plus, cos’è, come funziona, come effettuare download APK Android e iPhone e perché non conviene.

Come difendersi dalla nuova truffa WhatsApp degli stati colorati

Gli hacker, dunque, hanno colto un’occasione particolarmente ghiotta e sembra che siano in molti ad essere cascati in questa truffa WhatsApp. Ma come difendersi quando un messaggio sembra essere così veritiero anche perché connesso ad una funzionalità di cui tanto si sta discutendo? Ebbene, la risposta è semplice e i consigli sono due: il primo è fondamentale sempre e comunque – mai fare tap su collegamenti e link che vengono proposti in messaggi inviati da contatti che non conosciamo; il secondo riguarda il fatto che qualsiasi cambiamento nelle funzionalità di WhatsApp viene effettuato mediante aggiornamento dell’applicazione e mai in questo modo. Già seguendo queste due prescrizioni è difficile cadere in una truffa WhatsApp.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , , , , , ,