WhatsApp e Facebook si scambiano i dati, ecco le info che hanno archiviato su di noi

Doppio database disponibile, quello di Facebook e quello di WhatsApp.

di , pubblicato il
Doppio database disponibile, quello di Facebook e quello di WhatsApp.

Cosa sanno di noi i due più popolari social al mondo? Uno è Facebook, il social network per antonomasia, l’altro è WhatsApp, di proprietà del primo, ma definito l’app di messaggistica più popolare al mondo. Entrambi archiviano delle informazioni sui propri utenti, ecco cosa c’è nei loro database.

Database WhatsApp e Facebook

Facebook
Su di me (tutte le informazioni inserite sul diario, come per esempio lavoro e situazione sentimentale)
Cronologia dello stato dell’account
Sessioni attive
Clic sulle inserzioni
Indirizzo
Argomenti delle inserzioni
Nome alternativo
Applicazioni
Visibilità del compleanno
Chat (cronologia delle conversazioni)
Registrazioni
Connessioni
Carte di credito
Valuta
Città attuale
Data di nascita
Amici eliminati
Istruzione
E-mail
Eventi
Dati di riconoscimento facciale
Familiari
Citazioni preferite
Persone che ti seguono
Persone/Pagine che segui
Richieste di amicizia
Amici
Sesso
Gruppi
Elementi nascosti dalla sezione Notizie
Città natale
Indirizzo IP (Un elenco di indirizzi dai quali si ha effettuato l’accesso al proprio account Facebook)
Ultima posizione
“Mi piace” sui post di altri
“Mi piace” di altri sui tuoi post
“Mi piace” su altri siti
Account collegati
Lingua
Accessi (Indirizzo IP, data e ora associati ai tuoi accessi al tuo account di Facebook)
Uscite (Indirizzo IP, data e ora associati alle tue uscite dall’account di Facebook)
Messaggi (Messaggi che hai inviato e ricevuto su Facebook. Esclusi quelli eliminati, in quanto sono stati rimossi dal tuo account)
Nome
Cambi di nome
Reti
Note
Impostazioni di notifica
Pagine che amministri
Richieste di amicizia in sospeso
Numeri di telefono (Numeri di telefono cellulare che hai aggiunto al tuo account, compresi numeri di cellulare verificati che hai aggiunto per motivi di sicurezza)
Foto (Tutte quelle che hai caricato sul tuo account)
Metadati sulle foto (di tutte quelle che hai caricato sul tuo account)
Token fisici
Poke
Orientamento politico
Post pubblicati da te
Post di altri
Post ad altri
Impostazioni sulla privacy
Attività recenti
Data di registrazione
Orientamento religioso
Amici rimossi
Nomi visualizzati
Ricerche (Le ricerche che hai eseguito su Facebook)
Condivisioni
Lingue parlate
Aggiornamenti di stato
Lavoro
URL personalizzato
Video (I video che hai pubblicato sul tuo diario)
WhatsApp
L’orario in cui è stato generato il rapporto richiesto, ovvero la domanda per ricevere il database
Il nome (lo stesso visibile agli altri utenti)
La foto profilo
L’indirizzo IP al momento della richiesta del rapporto
Il sistema operativo dello smartphone e la versione di WhatsApp installata
Il produttore e il modello del dispositivo
La foto del profilo
Tutti i numeri di telefono dei contatti di WhatsApp
I nomi dei gruppi a cui l’utente è stato invitato
I termini di servizio accettati, a che giorno e a che ora
La piattaforma, il giorno, l’ora e il codice della rete al momento della registrazione al servizio
I numeri bloccati
Se l’utente ha attivato o no le conferme di lettura, cioè le spunte blu
Le impostazioni della privacy (chi può vedere la foto del profilo e lo stato, per esempio)

Argomenti: , ,