WhatsApp diventa a pagamento dal 13 gennaio 2018, ecco che ci risiamo

Lo sapevate che da sabato 13 gennaio 2018 WhatsApp diventerà a pagamento? No ne sapevate nulla? Meglio così, vuol dire che la vostra chat non è stata colpita da bufale.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Lo sapevate che da sabato 13 gennaio 2018 WhatsApp diventerà a pagamento? No ne sapevate nulla? Meglio così, vuol dire che la vostra chat non è stata colpita da bufale.

Stavamo in pensiero, ecco puntuale come sempre il messaggio che inquieta molti creduloni, WhatsApp a pagamento è un topos della chat verde, torna ciclicamente come un mantra e anche questa volta ha mietuto le sue vittime scatenando una catena di sant’Antonio che francamente volevamo risparmiarci. La chat torna a pagamento dal 13 gennaio 2018, ma ovviamente è solo una bufala.

WhatsApp a pagamento, il messaggio che (non) ti aspetti

Avviso importante a tutti gli utenti di WhatsApp, da sabato mattina 13 gennaio 2018 WhatsApp diventerà a pagamento”. Questo è il messaggio che ha colpito nel profondo intimo gli italiani cancellandone come con un colpo di spugna tutte le solide certezze. Scherziamo ovviamente, ma è con ironia che vanno prese certe bufale. Una fetta soltanto per fortuna, la più credulona, ci è cascata. Come se non bastasse, il messaggio continua dando il sistema per aggirare il pagamento, in perfetto stile truffa: “Se hai almeno 20 contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito”.

Leggi anche: Twitter non bannerà mai Donald Trump, perché? Non è un comune mortale

Si ripete ciclicamente ormai da anni, WhatsApp a pagamento, non se ne può più, eppure ancora una volta c’è chi ci casca e lancia imperterrito e indefesso il link a tutti i suoi contatti scatenando una nuova catena di Sant’Antonio. Ad avvalorare il messaggio truffaldino c’è un noto tg dicono i truffatori nel messaggio, ma naturalmente anche questa è una bufala.

WhatsApp per chi ha la testa sgombra da pensieri

E’ proprio il caso di dirlo, costoro che han voglia di scherzare, hanno la testa sgombra da pensieri negativi, restiamo al gioco dunque, per sabato 13 gennaio parte la tariffa WhatsApp, ma mi raccomando, niente catene di sant’Antonio, usiamo anche la chat per cose serie, magari per messaggi importanti, o per giochini divertenti come quelli che già in altre circostanze vi abbiamo illustrato. Insomma, lasciamo stare questi mantra senza senso, e speriamo che a furia di tirarcela questo WhatsApp non finisca per diventare prima o poi davvero a pagamento.

Leggi anche: Smart Tv LG che si arrotola come un giornale, 65 pollici di flessibilità assoluta

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat