WhatsApp, cos’è il ghosting e come scoprire se ne sei vittima

L'inquietante fenomeno del ghosting, soprattutto per chi lo ha vissuto.

di , pubblicato il
L'inquietante fenomeno del ghosting, soprattutto per chi lo ha vissuto.

Una nuova terribile piaga è arrivata su WhatsApp, stiamo parlando del fenomeno del ghosting. E naturalmente lo stiamo facendo in toni esageratamente drammatici, giusto per ironizzare. Nessuna piaga infatti, nessuna tragedia, anche se indubbiamente scomparire per un contatto non è cosa piacevole.

WhatsApp e il ghosting

Se ve lo state chiedendo, nel nostro incipit vi abbiamo già dato un’idea di cosa sia il ghosting. Si tratta infatti di quella funzione che permette di bloccare una persona e oscurarlo dai propri contatti rubrica. In poche parole si diventa un fantasma, e noi, a nostra volta, non avremo quindi più accesso a questa persona, ossia non potremo più contattarla, anche se continueremo a vederla in chat.

Ci sono però delle differenze sostanziali, le quali ci faranno capire anche che in realtà siamo diventati un fantasma per la persona in questione, e appunto bannati. Ma come fare a scoprire quindi se siamo diventati noi stessi vittime di ghosting? Ecco i tre criteri per scoprirlo, criteri che devono necessariamente verificarsi tutti e tre.

Sparisce l’immagine del profilo della persona con cui chattiamo.
Non è più visibile l’ultima volta che è stata online
I messaggi che inviamo hanno una sola spunta grigia, perché non arriveranno mai a destinazione

Potrebbe interessarti anche TikTok terrorizzata da questo gioco, finirete tra le grinfie di uno stalker

Argomenti: ,