WhatsApp combatte la quarantena con questi giochi, ecco come divertirsi in chat

Divertiamoci con WhatsApp, ecco una serie di giochi da fare in chat.

di , pubblicato il
Divertiamoci con WhatsApp, ecco una serie di giochi da fare in chat.

Una serie di giochini divertenti da non perdere su WhatsApp in questa continua quarantena. Se in questi giorni non sapete proprio cosa fare, e volete ravvivare l’animo nei gruppi di cui fate parte con i vostri amici, ecco una serie di giochi da fare in chat.

Giochi WhatsApp

Partiamo da Indovina l’oggetto. Il gioco consiste nel fare una fotografia di un oggetto il più astratto possibile, in modo tale che l’oggetto non sia visibile in modo chiaro. La foto deve essere inviata al gruppo o all’amico con cui si sta giocando e, ovviamente, vince chi indovina l’oggetto. Il secondo gioco è Verità o Sfida, un giocatore deve scegliere tra la verità o la sfida, nel primo caso deve rispondere sinceramente ad una domanda di un altro partecipante al gioco, nel caso in cui la scelta sia invece una sfida, deve inviare una fotografia o un video che verifichi che la sfida sia stata debitamente soddisfatta.

Passiamo al terzo, ovvero Costruisci un titolo. Gioco che sembra un po’ farraginoso ma che invece è molto semplice e divertente, una volta capito il meccanismo. Il primo partecipante scriverà il nome di un programma televisivo, un film o un libro, il prossimo partecipante dovrà nominare un altro film, programma TV o libro che inizi con l’ultima parola del film, programma o libro precedente e termini con la prima o ultima parola. Bisogna indovinare naturalmente il titolo corretto.

Chiudiamo con il gioco che si intitola Game of Names, parafrasando la popolare serie Game of Thrones, il trono di spade. Un giocatore deve scrivere un nome e il successivo con l’ultima lettera del precedente.

Ad esempio, se il primo giocatore scrive Walter, il giocatore successivo deve scrivere un nome che inizia con la lettera “R”.

Potrebbe interessarti anche Nuovo digitale terrestre, quando scatta l’ora X nelle nostre regioni?

Argomenti: