WhatsApp e Adidas, 5000 paia di scarpe in regalo, la chat impazzisce

Nuovo messaggio in chat, gli utenti di WhatsApp ci cascano ancora, stavolta la bufala coinvolge Adidas, ecco cosa si rischia in questo caso.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Nuovo messaggio in chat, gli utenti di WhatsApp ci cascano ancora, stavolta la bufala coinvolge Adidas, ecco cosa si rischia in questo caso.

Eccoci pronti a commentare ancora una volta quello che preferiremmo non commentare, ma purtroppo su WhatsApp le bufale sono sempre all’ordine del giorno. Stavolta è Adidas a finire nel centro del mirino. E dire che avevamo appena accantonato quella di Conad, che ora si presenta una nuova bufala ancora più clamorosa, 5000 paia di scarpe gratis.

Adidas, fake news su WhatsApp

80 anniversario di Adidas, questo il pretesto usato dai furbetti del web per ingannare gli utenti di WhatsApp. Arriva il messaggio in chat che prova a convincerti di aver vinto un regalo decisamente accattivante, un paio di scarpe Adidas, così da farti cliccare sul link ad esso correlato e farti beccare un bel malware ruba dati. Di recente i malfattori avevano utilizzato il marchio Nike per lo stesso scopo, ora cambiano scarpe ma la sostanza rimane invariata.

Leggi anche: Huawei P20, tripla fotocamera per il modello Plus, uscita prevista ad aprile

Ma come è sviluppato il messaggio in questione? Accanto alla foto del brand si fa riferimento al compleanno numero ottantotto dell’azienda (del tutto inventato): un’occasione troppo importante per non donare alla propria clientela ben 5000 paia di scarpe sportive. Segue la rassicurazione del nostro ignaro amico/parente/collega mittente che ci assicura di aver appena ricevuto in dono l’ambito premio e naturalmente l’invito a provarci immediatamente. Stessa struttura della catena come nel caso della già citata bufala delle scarpe Nike, anche il link risulta essere identico.

Truffa WhatsApp, i rischi

Non solo malware stavolta nella truffa WhatsApp, poiché c’è anche un sondaggio da compilare che potrebbe essere altrettanto pericoloso se non peggio. Compilandolo infatti si corre il rischio di attivare un bel abbonamento inconsapevolmente. L’altro rischio è quello di finire in banche dati non autorizzate alla mercé dello spam più agguerrito e si potrebbe dunque essere presto bersaglio di campagne pubblicitarie molteplici. Il nostro consiglio, in parole povere, è state alla larga.

Leggi anche: Google lancia Visual Core per Pixel 2 XL, nuovi rumors Pixel 3

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat

I commenti sono chiusi.