WhatsApp: addio supporto a Blackberry 10, Symbian e Windows Phone 7.1 entro la fine del 2016

Con un comunicato ufficiale WhatsApp ha affermato che entro la fine del 2016 porrà termine al supporto di diversi sistemi operativi, tra cui BlackBerry 10 e Windows Phone 7.1.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Con un comunicato ufficiale WhatsApp ha affermato che entro la fine del 2016 porrà termine al supporto di diversi sistemi operativi, tra cui BlackBerry 10 e Windows Phone 7.1.

Sette anni di WhatsApp, un compleanno che è diventato un’importante occasione non solo per guardare avanti, ma anche per guardare indietro, esattamente nel momento in cui l’app di messaggistica istantanea è stata lanciata. Era un periodo, quello, in cui i dispositivi mobile viaggiavano con a bordo diversi sistemi operativi, molti dei quali però sono oggi scomparsi di fatto o comunque utilizzati pochissimo, mentre quelli che 7 anni fa detenevano solamente il 25% delle quote di mercato nel complesso, oggi ne occupano il 99%. È per questo motivo che entro la fine del 2016 WhatsApp porrà termine al supporto di diversi sistemi operativi, tra cui spiccano i primi Android, BlackBerry OS – e quindi anche BlackBerry 10 – Nokia Symbian e Windows Phone 7.1. E nel frattempo sul web è stata lanciata anche una petizione per convincere WhatsApp a non terminare il supporto a BlackBerry 10, OS molto apprezzato da una nicchia di utenti.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]#WhatsApp terminerà il supporto a diversi OS mobile entro la fine del 2016[/tweet_box]   Questo il comunicato con cui WhatsApp ha diffuso la triste – per alcuni – notizia sul suo blog ufficiale: “All’inizio di questa settimana WhatsApp ha compiuto sette anni. È stato un viaggio sorprendente e nei prossimi mesi stiamo mettendo ancora maggiore enfasi sulle caratteristiche di sicurezza e molti modi per restare in contatto con le persone che vi stanno a cuore. Tuttavia le date dei compleanni sono anche un’occasione per guardare indietro. Quando abbiamo aperto WhatsApp nel 2009, l’utilizzo dei dispositivi mobile era molto diverso da oggi. L’App Store di Apple aveva solo pochi mesi di vita e circa il 70% degli smartphone venduti al momento vantava sistemi operativi offerti da BlackBerry e Nokia, mentre gli OS mobile offerti da Google, Apple e Microsoft – che rappresentano il 99,5% delle vendite di oggi – contava meno del 25% dei dispositivi mobile venduti a quel momento. Se guardiamo avanti per i nostri prossimi sette anni, vogliamo focalizzare i nostri sforzi sulle piattaforme mobili che una larga maggioranza di persone usa”.   Le piattaforme mobile sulle quali WhatsApp terminerà il suo supporto sono le seguenti:

  • BlackBerry, tra cui BlackBerry 10
  • Nokia S40
  • Nokia Symbian S60
  • Android 2.1
  • Android 2.2
  • Windows Phone 7.1

  Cosa c’è alla base di questa scelta? È sempre WhatsApp a spiegare sul suo blog le ragioni che hanno condotto a questa decisione: “Mentre questi dispositivi mobile sono stati una parte importante della nostra storia, non offrono oggi il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere l’app in futuro. Questa è stata una decisione difficile, ma è quella giusta, allo scopo di dare alle persone modi migliori per tenersi in contatto con amici, familiari e persone care tramite WhatsApp”.   Una decisione questa che fa ampiamente discutere, visto e considerato che Android 2.2 risulta essere l’OS mobile di ancora 1 milione e mezzo di dispositivi e soprattutto che BlackBerry 10 è stato lanciato nel 2013 ed è utilizzato da una nicchia – non certo così ristretta come si possa pensare, ma comunque autorevole – che conta ancora molto nel settore mobile.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Applicazioni e Giochi, Chat, Notizie