Vodafone e TIM: il punto della situazione sul 4G e sulla tecnologia LTE-Advanced in Italia

Vodafone e TIM espandono la copertura 4G ai comuni italiani e sono già partiti con la sperimentazione pubblica della LTE-Advanced in Italia.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Vodafone e TIM espandono la copertura 4G ai comuni italiani e sono già partiti con la sperimentazione pubblica della LTE-Advanced in Italia.

Il 4G si espande in Italia grazie a Vodafone e TIM, con la prima compagnia che aggiunge alla propria copertura più di 800 comuni e 300 località di villeggiatura (ideale dunque per connettersi anche quando si è in vacanza) e allargando la propria rete con più di 2.000 comuni. Poco più indietro TIM, che include nella sua lista 1.138 comuni, ma allo stesso tempo si sta ampliando giorno dopo giorno e risulta presente in comuni nei quali figura una maggiore densità di popolazione  

Vodafone: 4G e LTE-Advanced in Italia

Cosa si può fare con il 4G? Vodafone lo spiega con un esempio: il download di una canzone da 3 MB da Spotify impiegherebbe 1,2 secondi a completarsi. Con il 3G ci sarebbero voluti 3 secondi.   Naturalmente il 4G può essere fruito solo da chi dispone di un device o di una SIM che hanno i requisiti per il supporto, ovvero un’antenna compatibile con la rete e a seguito della sottoscrizione di un apposito piano tariffario con la compagnia telefonica.   Quello di Vodafone rientra nel piano Spring, che prevede un investimento di 3,6 miliardi in Italia e che si pone l’obiettivo di portare il 4G al 90% degli utenti italiani entro il 2016. Con un piano di espansione che si amplia ogni mese sempre di più, Vodafone non lascia da parte la sperimentazione pubblica della tecnologia LTE-Advanced, che consente di raggiungere velocità fino a 250 Mbps. A tutto ciò si aggiunge anche un ulteriore potenziamento della rete 3G HSPA+.  

TIM: 4G e LTE Advanced in Italia

Nonostante il numero minore di comuni supportati dal 4G, TIM rende noto come la leadership in questa rete sia ancora sua, dovuta probabilmente a una copertura del 60,5% della popolazione, che punta a superare l’80% entro 2 anni.   Anche questa compagnia fa inoltre sapere di essere partita con la sperimentazione pubblica della tecnologia LTE Advanced, con un’espansione che partirà prevalentemente dai maggior centri urbani e con una velocità di connessione pari a 180 Mbps al secondo.   Invece, per conoscere i comuni coperti dal 4G di TIM, sarà sufficiente recarsi sul sito ufficiale e inserire nell’apposita pagina il proprio codice di avviamento postale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie