Vivaldi 1.0 le suona a Opera: ecco il browser da personalizzare

Dopo un anno di test, sta arrivando Vivaldi 1.0, il nuovo browser di navigazione fatto su misura per gli utenti più esperti.

di , pubblicato il
Dopo un anno di test, sta arrivando Vivaldi 1.0, il nuovo browser di navigazione fatto su misura per gli utenti più esperti.

Dall’Opera non poteva che non nascere un Vivaldi: l’associazione è facile, ma qui non si parla di musica in senso stretto, bensì di browser per la navigazione web. E uno dei nuovi browser che potremo utilizzare si chiamerà proprio Vivaldi e strizzerà l’occhio ai professionisti e agli smanettoni del web, grazie a una vasta personalizzazione dell’esperienza utente. Vivaldi nasce infatti dall’idea dell’ex Ceo di Opera, Jon von Tetzchner, e solo 1 anno fa venne divulgata la versione beta per testarne le qualità, gli eventuali vantaggi o svantaggi. Lo scopo finale di Vivaldi consiste nell’offrire agli utenti qualcosa di completamente diverso rispetto ai classici browser per la navigazione web che si utilizzano oggi, come i più quotati Chrome, Firefox, Safari, Edge e via dicendo.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Sta arrivando #Vivaldi 1.0, il browser che vuole suonarle ai concorrenti[/tweet_box]   Von Tetzchner, prendendo le distanze da Opera, ha infatti dichiarato che “il browser che una volta amavamo ha cambiato direzione. Purtroppo, non è più al servizio della sua comunità di utenti e collaboratori”. Per questo motivo è nato Vivaldi, che risulta essere un browser rapido e veloce, ma al contempo “ricco di funzionalità e in grado di garantire un elevato livello di flessibilità”. E così, mentre gli altri browser per la navigazione web volgono verso una direzione che vede nella pulizia e nella semplicità il loro principale punto di forza, ma che allo stesso tempo vengono “sporcati” da un ingente numero di estensioni, installazioni esterne e applicazioni per personalizzare la user experience, Vivaldi ha deciso di intraprendere un’altra strada.   Vivaldi offrirà un ampio livello di personalizzazione all’utente, che avrà così la libertà di posizionare la barra degli indirizzi e le schede di navigazione come meglio credere, impostare varie opzioni e funzioni, organizzare al meglio finestre e gruppi in modo tale da favorire anche la funzione multipla. Il principale target di Vivaldi sarà quell’utenza frustrata dalle esperienze applicate nei browser attualmente disponibili ed è lo stesso von Tetzchner a precisarlo:” C’era un buon numero di persone frustrate dalla decisione dei concorrenti di semplificare al massimo l’esperienza su browser, ed è proprio a questa tipologia di utenti che ci rivolgiamo e a cui si rivolge il nuovo browser Vivaldi 1.0, caratterizzato da un’abbondanza di funzioni“.   Da qui parte un presupposto fondamentale: il browser Vivaldi non è per utenti occasionali, bensì per un target di utenti più esperto e navigato, in grado di muoversi con ampio spazio e libertà nell’ambito della navigazione web, attraverso un browser cucito a misura per lui. A questo elevato livello di personalizzazione si aggiunge inoltre la possibilità di sfruttare la leggerezza e la velocità di questo browser, meno caricato rispetto a Opera, ma al tempo stesso sembra essere garantito anche il supporto alle estensioni di Google Chrome.   Nonostante il rilascio pubblico, al momento Vivaldi 1.0 può ancora definirsi un browser in via di espansione e di sviluppo, ma in molti sono già pronti a scommettere che farà strada nel panorama dei browser.

Solo il tempo potrà darci il responso finale.

Argomenti: