Netflix per due mesi gratis, il nuovo virus che si sta scatenando su WhatsApp

Nuovo virus su WhatsApp, stavolta gli hacker fingono un regalo di Netflix.

di , pubblicato il
Virus Netflix su WhatsApp

Altra inquietante scoperta fatta dagli esperti di cybersecurity Check Point Researc, una versione fake di Netflix che installava un virus sugli smartphone. La catena di sant’Antonio è partita da WhatsApp, ma FixOnline, questo il nome dell’app pericolosa, era scaricabile addirittura tranquillamente sul Play Store di Big G.

Virus Netflix su WhatsApp

Google ci casca ancora, ormai è chiaro che il sistema di cybersecurity utilizzato dal Play Store è tutt’altro che affidabile, visto che viene continuamente bucato dagli hacker. stavolta però il grosso lo fa il consueto terribile passaparola di WhatsApp. In chat infatti amici e parenti hanno fatto girare l’app FixOnline, applicazione che prometteva di avere il catalogo completo di Netflix sullo smartphone. La verità invece era che sullo smartphone ci finisce un bel virus.

Come si comporta questo virus? Il funzionamento è molto semplice, una volta ottenuto download e istallazione sullo smartphone, chiede l’autorizzazione promettendo appunto la visione dell’intero catalogo Netflix. Cedute le autorizzazioni, il malware prende praticamente possesso del nostro WhatsApp inviando anche messaggi per noi. In pratica avvia una fitta rete di phishing in cui spamma l’app pericolosa ai nostri contatti, al fine di raggiungere sempre più persone.

Virus Netflix, il contagio

Un vero e proprio contagio in stile Covid, ed ancora una volta proprio il Coronavirus il pretesto per adescare le vittime. Gli hacker hanno infatti sfruttato la pandemia per rendere credibile questo regalo altrimenti poco verosimile. Ecco il testo riportato in italiano: “2 mesi di Netflix Premium gratis a costo zero Per MOTIVI DI QUARANTENA (CORONA VIRUS) * Ottieni 2 mesi di Netflix Premium gratis ovunque nel mondo per 60 giorni”.

Nel testo era presenta anche un altro short link che, se cliccato, comportava ulteriori danni al device, e metteva la vittima in contatto con ulteriori rischi.

Il malware è stato scaricato dallo store 500 volte prima di essere eliminato, ma ora il rischio è che si diffonda a dismisura su WhatsApp, quindi è importante che tutti gli utenti siano a conoscenza di questo nuovo attacco da parte dei cybercriminali.

Potrebbe interessarti anche Torna la truffa di Amazon, attenzione al finto regalo che sta girando

Argomenti: , ,