Virus informatici: cosa sono e come difendersi da essi

Ecco le informazioni sui virus informatici, comunemente detti Malware, ed alcuni consigli per difendersi da essi.

di , pubblicato il
Ecco le informazioni sui virus informatici, comunemente detti Malware, ed alcuni consigli per difendersi da essi.

I virus informatici sono dei programmi realizzati e progettati con il fine di causare danni, anche irreversibili, all’interno del dispositivo infettato. Ma come si diffondono tali virus e sopratutto come è possibile difendersi da essi?

Virus informatici: cosa sono

I virus informatici sono dei software appartenenti alla categorie dei malware che, una volta eseguiti, infettano i file dei computer rallentando o facendo diventare inutilizzabile il dispositivo infetto. In moltissimi casi, infatti, succede che i virus cancellano i file rendendoli illeggibili. Il primo virus della storia risulta essere Creeper, creato da Rich Skrenta nel lontano 1982 sul Dos 3.3 della Apple . Esso si copiava nel settore di boot del disco e ogni volta che veniva avviato il computer veniva caricato insieme al sistema operativo.

Negli anni ottanta il contagio dei virus avveniva mediante lo scambio dei floppy mentre oggi, con la diffusione di internet, i malware si diffondono molto più velocemente attraverso la rete e sopratutto mediante lo scambio delle e-mail. Sicuramente il virus più famoso è quello del 2000 chiamato “I love you” che si diffuse attraverso la posta elettronica. Aprendo tale messaggio, infatti, il virus istruiva il computer a rimandare il messaggio a tutti gli indirizzi contenuti nella rubrica della vittima generando una vera e propria catena di Sant’Antonio.

Virus informatici: come difendersi da essi

La diffusione dei virus informatici, come precedentemente comunicato, avviene sopratutto tramite internet (in particolar modo attraverso la posta elettronica) ma anche mediante USB o hard disk esterni. Per difendersi da essi, quindi, il consiglio principale è quello di prestare la massima attenzione agli allegati e ai link che non si aprono in quanto il virus, per colpire, necessita di un’azione da parte dell’utente.

Un altro suggerimento è quello di non aprire mai e-mail che provengono da contatti sconosciuti e di dotare il proprio Pc di un buon antivirus che dovrà essere sempre aggiornato. Infine, l’ultimo consiglio è quello di installare anche gli update in modo tale da rendere più sicuro il vostro sistema operativo. Leggete anche: Xavier, cos’è e come funziona il virus che ha infettato 800 app Android: come difendersi.

Argomenti: ,