Viaggi estate 2017, Google Maps: come scaricare le mappe e consultarle offline

Avete in mente un viaggio per l’estate 2017 e vi chiedete come fare senza le mappe di Google Maps? Ecco la risposta: scaricare e usare le mappe offline.

di , pubblicato il
Avete in mente un viaggio per l’estate 2017 e vi chiedete come fare senza le mappe di Google Maps? Ecco la risposta: scaricare e usare le mappe offline.

Ebbene sì, è il momento per molti italiani di pensare alle vacanze o ai viaggi per l’estate 2017: ovunque si vada, al mare o in montagna, all’estero o in Italia, in città d’arte o in paesaggi impervi, non si può più fare a meno di Google Maps. Cosa fare, però, se, soprattutto all’estero, non abbiamo la possibilità di farci guidare dalle nostre mappe preferite? Una soluzione c’è: scaricare quelle di interesse, in maniera tale da averle sempre con sé. Del resto, prima di partire si fa sempre l’elenco di tutte le cose indispensabili da portare: le mappe offline di Google Maps, oramai, rappresentano quasi certamente una voce nell’elenco. Ecco, allora, una guida rapida e veloce su come scaricare le mappe e consultarle offline.

Approfondimento – WhatsApp 2017, aggiornamenti con 3 novità in arrivo: cancellazione messaggi, gallerie e anti-spam.

Google Maps: come scaricare le mappe offline

Innanzitutto, i vantaggi di scaricare le mappe offline di Google Maps: in primo luogo, risparmiare dati connessione e batteria – sì, perché offline la app di Google consuma molta meno batteria e non è cosa da poco; in secondo luogo, all’estero, spesso, la connessione potrebbe essere lenta (dipende molto dal paese in cui ci si reca), per cui è buona norma avere almeno quelle fondamentali nella memoria dello smartphone.

Ecco, allora, come scaricare le mappe offline di Google Maps:

  • lanciare la app ed essere sicuri di avere una connessione wi-fi (preferibile rispetto all’utilizzazione della connessione dati)
  • cercare il luogo d’interesse
  • analizzare cosa si vuole scaricare (oltre le mappe), se indicazioni per ristoranti o locali commerciali o altre possibilità a scelta
  • andare sull’icona a forma di tre puntini (il menu, per intenderci) e selezionare la voce ‘Scarica’

Google Maps scarica le mappe offline direttamente nella memoria dello smartphone, come spostarle in una scheda SD (preferibile)?

  • aprire Google Maps
  • andare nel menu
  • andare su ‘Aree offline’
  • poi su ‘Impostazioni’
  • ancora ‘Preferenze per l’archiviazione’ e lì selezionare la scheda SD

Qui, una guida – Google Maps: come tracciare la posizione di una persona, focus sicurezza e privacy.

Google Maps: come utilizzare le mappe offline

L’utilizzazione delle mappe offline di Google Maps è un po’ come quando le consultiamo dal computer desktop: possiamo avere indicazioni per la navigazione e informazioni sulle località che si trovano nell’area scaricata. Importante anche un elemento: quando si scaricano le aree offline, vi sono le indicazioni su come procedere in auto, ma non per quanto concerne la bicicletta, i mezzi pubblici o l’andare a piedi. Per il resto, l’utilizzazione è praticamente identica.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,