Un sms in arabo manda in crash l’iPhone: come risolvere il bug

Basta inviare un messaggio in arabo da Android o Windows Phone all'iPhone per mandarlo in crash: ecco come risolvere questa vulnerabilità in attesa di soluzioni ufficiali.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Basta inviare un messaggio in arabo da Android o Windows Phone all'iPhone per mandarlo in crash: ecco come risolvere questa vulnerabilità in attesa di soluzioni ufficiali.

Apple sta già lavorando al problema, perché un problema, seppur non di grave rilevanza, c’è e riguarda i messaggi: un semplice sms in lingua araba, infatti, sarebbe in grado di mandare in crash l’iPhone, di fatto riavviandolo. Il bug dipende dal sistema di codifica Unicode di iOS, ovvero quel sistema grazie al quale testi ed emoticon sono visualizzati nello stesso modo in tutti i Paesi e su ogni software. Voi direte: ma gli sms chi li usa più? Fate attenzione, perché lo stesso problema potrebbe verificarsi anche su WhatsApp e Telegram Messenger.   La scoperta proviene da un utente di Reddit e la notizia, ovviamente, si è diffusa subito su tutti i principali siti d’informazione e forum specializzati. Se un utente invia a un utente possessore di iPhone una sequenza di simboli e caratteri arabi in un messaggio di testo, ciò porta al crash dei Messaggi e al conseguente riavvio dell’iPhone. Il problema è che dopo il riavvio l’app per inviare i messaggi di testo risulta inutilizzabile. Il bug è abbastanza importante perché riguarda i sistemi operativi da iOS 8.3 ai precedenti, ma non dovrebbe coinvolgere il recente iOS 8.4.   Ma come dicono quelli bravi, non esistono problemi, ma solo soluzioni, e in attesa della soluzione ufficiale e definitiva che Apple rilascerà nelle prossime ore, si è già fatto ricorso a tecniche manuali che ogni utente può fare: ordinare a Siri di autoinviarsi un messaggio, oppure, se ciò non funziona (e non sempre funziona), disattivare la schermata di blocco e le notifiche attraverso Impostazioni, poiché è stato verificato che il problema si attua solo nel sistema di notifiche e non all’interno di normali conversazioni. Tutto questo sempre in attesa del già annunciato aggiornamento software da parte di Cupertino che risolva la vulnerabilità su tutte le versioni del sistema operativo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Sicurezza

I commenti sono chiusi.