U-Mask, la mascherina biotech anti covid che tutti vogliono

La mascherina U-mask, non una semplice moda nell'era del Covid.

di , pubblicato il
La mascherina U-mask, non una semplice moda nell'era del Covid.

Grande successo della U-Mask, la mascherina anti covid biotech che tutti vogliono. È caratterizzata dalla U ed è disponibile in svariati colori. Ma perché è tanto popolare?

U-mask, il segreto del successo

In giro se ne vedono sempre di più, ed è un piacere soprattutto quando si tratta di quella rossa, visto che la Red è nata per supportare con parte degli introiti il Fondo globale nei programmi che aiutano a proteggere le comunità più vulnerabili dalla minaccia di Covid-19 e HIV. La società U-Earth che sta alla base di questo prodotto, ha però una storia lunga alle spalle. Si tratta infatti di una società biotech già attiva dal 2009, che già da anni produce appunto tali mascherine.

Si tratta di dispositivi che permettono di purificare l’aria, così da assicurare a chi le indossa, di respirare l’aria priva di sostanze tossiche. Quando a febbraio la richiesta di Hong Kong è aumentata, allora quelli di U-Earth hanno capito che qualcosa non andava, e pronti per la fase Covid, hanno lanciato sul mercato il proprio modello, ora tra i più gettonati dagli italiani, appunto la U-Mask.

Si tratta di una mascherina diversa da quella con la valvola, più specificatamente adatta proprio al virus che infetta da ormai quasi un anno le nostre vite. La fondatrice Betta Maggio dice: “Abbiamo studiato cover di design colorate e una forma accattivante perché spesso la gente non si metteva mascherina perché era brutta e scomoda. A quel punto abbiamo studiato una mascherina ergonomica, comoda, per tutto il giorno, duratura e sostenibile”. Il prodotto costa sui 30 euro, ma ci sono anche modelli più economici. Per acquistarlo basta andare sullo store ufficiale dell’azienda.

Potrebbe interessarti anche Lotteria degli scontrini, spuntano nuove app, ma a cosa servono?

Argomenti: ,