Twitter apre ai 140 caratteri pieni: ecco perché

Twitter potrebbe presto togliere foto e link dal conteggio dei 140 caratteri: ecco perché.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Twitter potrebbe presto togliere foto e link dal conteggio dei 140 caratteri: ecco perché.

Per il momento non ci sarà alcuna estensione dei 140 caratteri, uno degli elementi imprescindibili di Twitter, social network caratterizzato dalla brevità e dalla sintesi che tanto è apprezzata dai suoi utenti più affidati. Pertanto, i vertici di Twitter, almeno in questa fase, non apriranno a tutti quegli utenti che non si iscrivono alla piattaforma di microblogging perché bloccati dalla limitazione dei 140 caratteri. Tuttavia una novità è in arrivo, anche se non è ancora del tutto ufficiale, e consiste nell’eliminazione di foto e link dal conteggio dei caratteri. Ciò significa che quando la nuova funzionalità sarà introdotta, avremo la possibilità di scrivere un messaggio su Twitter con 140 caratteri pieni, senza il timore che una foto o un link postato tolga spazio alla nostra voce.   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]A breve potremo scrivere un messaggio su #Twitter utilizzando 140 caratteri pieni[/tweet_box]   La notizia proviene da fonti interne al social network ed è stata riportata da Bloomberg e assume un forte livello di veridicità soprattutto se si pensa alle novità di cui si parlava qualche mese fa: Twitter, infatti, per aumentare il suo potenziale bacino di utenti, aveva pensato ad alcune novità che avrebbero di fatto snaturato la piattaforma per come era stata pensata ma che avrebbe aperto a tutti quegli utenti che su Twitter non ci avrebbero mai messo piede, intimoriti dall’eccessiva brevità dei post permessa, limitazione che negli altri social network di fatto non esiste. Twitter non è tuttavia un social per prolissi e starebbe pensando proprio a questa novità in primo luogo per non snaturarsi del tutto, in secondo luogo per dare più possibilità agli utenti di scrivere messaggi un po’ più lunghi del solito.   A inizio 2016 fu lo stesso CEO di Twitter, Jack Dorsey, a confermare le voci su dei possibili cambiamenti all’interno di Twitter, che poi si sono avverati dando maggiore priorità agli interessi degli utenti piuttosto che a un ordine temporale, di piglio più giornalistico. L’eccessiva e quantomeno esagerata estensione del limite dei caratteri non ci sarà, ma vi sarà come risposta una istituzionalizzazione di questi benedetti 140 caratteri, che a breve non comprenderanno più foto o link, ma solo il nostro messaggio.   Fino a ora i link su un post di Twitter contavano ben 23 caratteri, mentre un’immagine ne conta 24. Sostanzialmente, dunque, un messaggio che includa un link attualmente non sarà di 140 caratteri, bensì di 117 caratteri, mentre un post che include una foto sarà di 116 caratteri. Se poi il messaggio include sia foto sia link, allora la limitazione è ancora più eccessiva, limitando la scrittura a solamente 93 caratteri. Proprio la brevità dei contenuti permessi dalla piattaforma è un fattore che fa discutere, sia da una parte – i sostenitori – sia dall’altra – i detrattori, considerando anche che a gennaio 2016, l’omologo cinese di Twitter, Sina Weibo, ha tolto il limite dei 140 caratteri per i suoi post. Un limite che per Dorsey continua a essere un meraviglioso vincolo che ispira sintesi e creatività.   Insomma, sembra proprio che l’estensione a 10 mila caratteri su Twitter sia ancora un miraggio, per chi ci ha sperato, ma la pienezza dei 140 caratteri è sicuramente una conquista. Per tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, novità Twitter, Social Network