Truffe online, consigli su come difendersi in caso di attacco

Attenzione alle truffe online, un vademecum per difendersi.

di , pubblicato il
Attenzione alle truffe online, un vademecum per difendersi.

Non ci sono più rapinatori e rapine di una volta, ormai le truffe sono tutte online, bisogna quindi fare massima attenzione, visto che gli hacker sono diventati degli esperti a spacciarsi per la nostra banca. Come difendersi?

Truffe online

Basta un SMS ben riuscito, nel quale il truffatore si spaccia per la nostra banca e ci invita ad aggiornare le nostre credenziali, e se ci caschiamo ci ritroviamo con il conto svuotato. Come difendersi da tutto ciò? Essenzialmente i passaggi da cui difendersi sono le tre modalità utilizzate dai truffatori, ovvero SMS, mail e anche telefonate. Per difendersi basta ignorare tali messaggi, quindi mai cliccare sui link inviati.

Vi ricordiamo che le banche non ci chiederanno mai di aggiornare tali informazioni, né ci chiederanno mai la password per il nostro home banking. Attenzione però anche alle telefonate. Anche in questo caso lo scopo è arrivare alle nostre password affermando che un bonifico non è andato a buon fine e che quindi necessita di un intervento manuale.

Truffe, come difendersi?

Un’altra truffa molto comune è quella di spacciarsi per fornitori di utenze domestiche e chiedere il domicilio bancario. Anche in questo caso, mai rivelare le pass all’operatore, inoltre chiedere il suo codice di identificazione alfa numerico relativo alla nostra utenza, così da appurare se si tratta o meno di un impostore. Nel caso di un raggiro non vi rimane che contattare immediatamente la vostra banca per bloccare immediatamente la carta se la truffa è stata fatta su di essa.

È importante anche inviare una raccomandata alla banca evidenziando i fatti ed allegando una copia della denuncia e di un documento di identità. Vi invitiamo inoltre a informare la Polizia Postale della truffa subita.

Un suggerimento preventivo da parte degli esperti è quello di aggiornare periodicamente le credenziali di accesso del nostro home banking e del PIN della carta.

Potrebbe interessarti anche Truffa del codice a 6 cifre su WhatsApp, le regole per difendersi

Argomenti: ,