Truffa Google Maps, criminali cambiano numero telefonico delle vostre banche

Anche Google Maps nel mirino dei cyber criminali, ecco cosa si sono inventati stavolta i truffatori del web.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Anche Google Maps nel mirino dei cyber criminali, ecco cosa si sono inventati stavolta i truffatori del web.

E ci mancava anche questa. Nell’era delle truffe digitali, il web continua a pullulare di cyber criminali che ne inventano ogni giorno una pur di accedere ai nostri soldini. Ecco che anche Google Maps cade nella trappola, modificati i numeri telefonici delle banche.

Truffa Google Maps, info banche modificate

Stavolta i delinquenti del web si sono davvero superati, una trovata geniale quanto pericolosissima, naturalmente il pericolo è tutto per i poveri malcapitati. I pirati informatici sfruttano il sistema di aggiornamento dei dati da parte degli utenti per dirottare le chiamate e rubare le credenziali di home banking. Già in passato gli utenti hanno avuto idee del genere, modificare le informazioni presenti su Google Maps, ma lo avevano fatto per fini esclusivamente goliardici. Ora invece è allarme truffa.

Potrebbe interessarti anche: Animoji con effetti sonori, ecco le faccine di Apple con tanto di voci

A finire nel mirino è la possibilità di modificare le informazioni di contatto dei soggetti presenti su Google Maps e, in particolare, i cyber-truffatori si stanno concentrando sulle banche. Per i truffatori è un gioco da ragazzi, è lo stesso sistema di Google Maps infatti a porgere la guancia per il gancio sinistro. Cliccando su Suggerisci una Modifica è infatti possibile inserire ad esempio un diverso numero telefonico ad un istituto bancario. Co i vari bot a loro disposizione possono ripetere questa segnalazione diverse volte e quindi ingannare Google ad accettare la modifica.

A questo punto è facile capire come andrà a finire, con il mal capitato che legge il numero su Google Maps della propria banca e invece di parlare con un operatore, parla con il truffatore che in tal guisa prova ad estorcergli informazioni sul suo home banking. Secondo le ultime news, tale procedura sta avendo grande successo in India, ma non è escluso che presto anche i criminali di altri paesi possano decidere di adottarla.

Potrebbe interessarti anche: Amazon diventa concorrente di Poste Italiane, ora i pacchi li portano da soli

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Sicurezza