Truffa Esselunga su WhatsApp, il buono di 500 euro che non è mai esistito

Spunta il buono da 500 euro, ma è una fake news, anzi peggio... una vera e propria truffa.

di , pubblicato il
Spunta il buono da 500 euro, ma è una fake news, anzi peggio... una vera e propria truffa.

Non mancano mai i rischi quando i cyber criminali si intrufolano nel mondo del web, ancora una volta sotto assedio ci finisce WhatsApp, stavolta scatta la truffa di Esselunga.

WhatsApp, truffa Esselunga

Un falso messaggio che con la vera azienda Esselunga non ha nulla a che fare, promette un buono sconto dal valore di 500 euro. La bufala sta circolando su WhatsApp e promette di fare davvero sfracelli tra i creduloni che ci cascheranno. Purtroppo, le truffe nel mondo del web non mancano mai, e WhatsApp offre terreno fertile per questo tipo di pratiche. Molte persone infatti finiscono per ricevere sempre più messaggi indesiderati, anche se c’è da chiedersi come sia possibile che arrivi a questi criminali il nostro numero.

In contesto si inserisce la nuova pericolosa truffa di Esselunga, ben piantata tra le fake news, il più delle volte innocue, per quanto enormemente fastidiose, e la truffa economica vera e propria. A smentire il tutto ci ha pensato la stessa Esselunga che, con un comunicato ufficiale, ha smentito ogni buono del genere. Negli ultimi giorni infatti l’azienda era stata tempestata di messaggi che chiedevano spiegazioni su questo fantomatico buono.

Purtroppo però, come dicevamo, non si tratta solo di una fake news, ma di una vera e propria truffa Il messaggio infatti è accompagnato da un link che invita l’utente a cliccare per compilare la pagina con i propri dati personali e ricevere il buono di 500 euro, buono che, lo ricordiamo, non esiste affatto.

Potrebbe interessarti anche App IO ancora nella bufera, c’è chi sostiene che viola la privacy degli italiani

Argomenti: ,