Truffa delle criptovalute, frode informatica da 120 milioni di euro

Truffe anche nel mondo delle criptovalute, scoperto illecito da 120 milioni di euro.

di , pubblicato il
criptovalute

Nell’era del Covid le truffe online sono aumentate a dismisura, ma ora spuntano anche quelle con protagoniste le criptovalute, e si tratta di una frode tutta italiana. Per fortunale gli investigatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Firenze hanno chiuso il caso.

Criptovalute, truffa online

Le indagini hanno condotto a un uomo di 34 anni della provincia di Firenze, amministratore unico di una società di scambio di criptovalute. Le ipotesi di reato sono di bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio. Si parla di una frode informatica da 120 milioni di euro che per ora è costata in musica cautelare all’accusato il divieto di esercitare attività d’impresa e di ricoprire uffici direttivi di imprese.

Polizia Postale e Comunicazioni di Firenze lavorano, insieme Sezione financial cybercrime del Servizio Centrale della Polizia Postale in Roma, da dicembre 2020 a questo caso, e solo ora si è giunti a quello che potrebbe essere l’epilogo della vicenda. L’operazione ha preso il nome di Bitgrail, ma oggi quel che più salta all’occhio sono i rischi di come il mondo del web stia diventando un posto poco sicuro.

Frodi informatiche, percentuali alle stelle

Le criptovalute non spaventano solo Singapore, in generale le monete virtuali sono un fenomeno che la stragrande maggioranza delle persone ancora stenta a comprendere. Ma quando si parla di truffe e frodi informatiche non è certo alle crypto che il nostro pensiero tende immediatamente, bensì all’incredibile varietà di mezzi e strumenti utilizzati dai cybercriminali per raggiungere i nostri conti.

Solo nel nostro paese si registrano aumenti allarmanti in questo senso, la Polizia Postale di Firenze in questo specifico caso ha invece analizzato i dati del territorio di sua competenza.

Nel capoluogo toscano si registrano nell’era del Covid impennate preoccupanti sia in provincia che in città: +16,5% nel primo caso e +7,88% nel secondo. Nel 2020 sono state infatti denunciate per questi reati 326 persone, molte delle quali poi arrestate.

Potrebbe interessarti anche Le migliori criptovalute, la classifica degli esperti

Argomenti: ,