StartupItalia Alliance, obiettivo trasformazione digitale in Italia

Avanti con la trasformazione digitale anche in Italia, nasce la StartupItalia Alliance.

di , pubblicato il
startup

Non vuole rimanere indietro l’Italia nella trasformazione digitale, per questo motivo nasce StartupItalia Alliance, una realtà che si propone l’obiettivo di guidare le aziende nostrane in quel digital trasformation ormai tanto anelato da tutti.

StartupItalia Alliance, per una trasformazione digitale più performante

Favorire la crescita tecnologica e anche quella delle imprese italiane, questo il must che StartupItalia Alliance si è prefissato. Ma che cos’è precisamente StartupItalia Alliance? Si tratta di un insieme di app e di expertise di mobile adv, influencer marketing, branded content, media company & eventi che andrà a formare una grande community di innovatori italiani pronti a operare quella trasformazione digitale che in altri paesi è già a buon punto e che da noi, purtroppo, zoppica ancora a decollare. Essenzialmente, l’associazione si compone di tre categorie principali, ovvero hub di marketing, comunicazione e MadTech.

Ogni progetto che è correlato a StartupItalia Alliance, è in crescita, indipendentemente dal fatto che sia in collaborazione diretta con l’ha o meno. Ciò significa che la community ha scelto aziende già forti e dal consolidati successo del proprio business. L’obiettivo naturalmente è quello di trasmigrare il concetto di open innovation anche alle altre aziende rimaste dietro, probabilmente perché appunto restie al cambiamento. Le imprese italiane, in questo senso, avranno quindi anche un nuovo modello da seguire per aspirare appunto a raggiungere determinati traguardi.

StartupItalia Alliance, il futuro dell’Italia

Che sia con l’StartupItalia Alliance oppure no, il futuro del paese non può esimersi dal passare attraverso la trasformazione digitale. I dati statistici lo dicono ormai da tempo, e la pandemia del 2020 (sostanzialmente ancora in corso) ha soltanto dato un’accelerata a questo processo.

La nuova alleanza appena creata si pone come obiettivo quello di trasferire al mercato un nuovo modo di fare impresa, mettendo sul campo tutte le specializzazioni rappresentate, ma lasciamo a questo punto la parola a Filippo Satolli, CEO di StartupItalia e coordinatore dell’Alliance:

“StartupItalia Alliance è un progetto aperto, nel quale ciascuna delle sue componenti mantiene il proprio posizionamento unico e continua ad approfondire le proprie specializzazioni per contribuire alla crescita di una adtech media entity che rifugge dall’idea di essere considerata come un semplice raggruppamento di imprese o una grande agenzia. Consideriamo quel tipo di esperienze parte di un’idea progettuale del business assolutamente lontana dai nostri profili e ancorata al passato. Siamo un ecosistema aperto di startup e scaleup al servizio dell’imprenditoria italiana e delle altre società innovative. Quello che ci contraddistingue è la capacità di rispondere in maniera assolutamente innovativa o, addirittura, di anticipare le sfide che il mercato e le aziende devono affrontare e che riguardano big data, IOT, wearable, mobile, sicurezza, intelligenza artificiale, realtà aumentata/virtuale e molto altro ancora. Secondo la caratteristica intrinseca delle startup di saper aggiornare in continuazione il proprio modello, grazie alla innata e tipica capacità di innovare”.

Potrebbe interessarti anche Chiuso un importante round di finanziamento per l’insurtech Finanzchef24

Argomenti: