TIM down, notte da incubo sia da mobile che da fisso

Una notte da incubo per i clienti TIM, un guasto ha provocato il down sia da fisso che da mobile.

di , pubblicato il
Una notte da incubo per i clienti TIM, un guasto ha provocato il down sia da fisso che da mobile.

Tante segnalazioni questa notte e l’immancabile tag ad accompagnare il down della TIM. Con l’hashtag #TIMdown infatti questa notte i clienti sia da fisso che da mobile hanno vissuto un brutto quarto d’ora, per usare un eufemismo, visto che il down è durato molto di più.

TIM down, notte da incubo

Per fortuna è capitato in piena notte, e molti quindi non se ne sono nemmeno accorti, ma le segnalazioni sono arrivate comunque, e anche numerose. Come dicevamo, l’hashtag su Twitter ha imperversato e a conferma dello stop da parte di TIM arriva anche la segnalazione di Downdector che raccoglie appunto tutte le segnalazioni in giro per l’Italia. Tutto il paese infatti è stato sotto scacco per questo problema.

Come dicevamo, il down è durato un bel po’, le prime segnalazioni sono infatti arrivate intorno alle 4 di questa mattina, mentre per le 6 pare che la criticità sia finalmente rientrata. Ancora al momento ignote le cause del guasto, ma deve essere stato un problema molto centrale, visto che le segnalazioni sono arrivate in tutto il paese. Fuori uso anche i classici numeri versi 119 e 187.

Al momento non si conoscono, come dicevamo, le cause di questo guasto, ma naturalmente ciò che conta è che l’allarme sia rientrato, e soprattutto che non ricapiti nuovamente, anche se sappiamo che purtroppo queste problematiche possono sempre verificarsi. ricordiamo che comunque non è previsto rimborso per guasti risolti in meno di 24 ore, per chi invece rimane senza linea oltre il tempo indicato, può invece fare reclamo attraverso i vari metodi di comunicazione offerti dalla compagnia.

Potrebbe interessarti anche: Truffa Salvini su WhatsApp, la foto nuda che svuota smartphone

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.